Il massaggio infantile e i bisogni “multidimensionali” del bambino

Massaggio infantile. Cosa intendiamo con queste parole? Sappiamo esattamente di cosa stiamo parlando? Forse no.

Il massaggio infantile è un Seme. E’ un’informazione, una dimensione, con la quale viene a contatto la famiglia intera. Fa bene solo al bambino? Direi proprio di no. Nel mio sentire il massaggio infantile ha una logica sistemica: la sua funzione è nutrire l’intero nucleo famigliare.

Per il bambino è un miglioramento della sua vita nel presente, e un investimento sul suo futuro. In tanti anni di esperienza, ho sempre visto le persone che entravano in contatto col massaggio ayurvedico (a tutte le età) vivere un miglioramento generale della qualità della loro vita.

Un bimbo piccolo massaggiato sente più vicini i genitori; sente che ci sono, sente di essere amato. Il massaggio è Relazione, è Scambio: è un conoscersi, è comunicazione.

Corsi per insegnanti di massaggio infantile ayurvedico
Amore...foto J.R. Photography

Per me personalmente il massaggio infantile, il massaggio ayurvedico, e il massaggio in generale è Cultura. Sì, è cultura, e ti cambia la vita, proprio perchè è formativo, ti “coltiva”…E il massaggio è esattamente questo…coltivare una parte di sè essenziale, quella relativa al tatto, quindi al contatto, ai rapporti interpersonali…e alla percezione più piena di noi stessi.

Una via alla pienezza…e alla condivisione.

Molti bambini oggi sono circondati di oggetti, Di abiti. Di gadget. Domanda: ma al bambino interessano i gadget o interessa l’amore dei suoi genitori? Sappiamo tutti la risposta, siamo stati tutti bambini. E oggi, se dovessi scegliere tra delle carezze e un oggetto, cosa sceglieresti?

Abbiamo bisogno di sostanza, ma spesso la cerchiamo nei posti sbagliati. Abbiamo bisogno di amore, e non ce ne rendiamo neppure conto. I bambini se  ne rendono conto perfettamente, perchè sono particolarmente vulnerabili, particolarmente fragili. Vivono la loro vulnerabilità completamente, aspettano solo di essere amati.

Il massaggio infantile permette a mamma e papà di Esserci, che nel mio sentire è la cosa più importante del mondo per un bambino.

Questo varrà anche molto più tardi, quando sarà adulto e saprà che può essere amato e può amare. Questo è il messaggio che possiamo dare al bambino da subito, affinchè poi diventi per lui vita reale, sempre.

Credo ci sia bisogno oggi, più che di massaggi iperspecialistici, di un vero massaggio universale infantile. Sì, credo abbiamo bisogno di sollevarci dalle distinzioni territoriali e renderci conto che di amore abbiamo bisogno tutti, e che i bimbi di tutto il mondo hanno lo stesso anelito.

Un massaggio che tenga conto delle radici storiche (penso alla vastità e differenziazione del massaggio ayurvedico, alla cultura del massaggio in India, che sono la matrice alla quale il massaggio infantile fa riferimento) ma che sappia aprirsi alla dimensione dell’adesso: personalmente ritengo fondamentale apprendere delle conoscenze di aromaterapia, l’uso degli oli vegetali, gli oli essenziali, gli idrolati…perchè privare i bambini di una gioia così grande? Di un bene a portata di mano?

Abbiamo bisogno di un massaggio che sia inserito in un contesto multidimensionale, perchè il bambino è multidimensionale (e anche noi!): è inserito in un ambiente, che ha una luce, una consistenza, un odore…una temperatura…dei suoni…e tutto questo può risultargli favorevole o meno.

Creiamo per il bambino uno spazio sacro dove possa crescere nutrito, forte, dove possa trovare ristoro e conforto.

Questo vale anche per la famiglia intera: il massaggio e l’aromaterapia, i suoi profumi…la consistenza degli oli vegetali…e la carezza degli idrolati…sono una risorsa utile e meravigliosa, che può rendere uno spazio in casa un vero e proprio luogo di relax e ristoro, grazie alla ricchezza dei sentimenti…e all’abbondanza dei rimedi di Natura.

Se senti che queste parole sono in linea col tuo sentire e sei interessato a diventare un insegnante di massaggio infantile puoi visionare il mio sito www.massaggiodiluce.org dove trovi tutte le info sui corsi di formazione individuali.

Qui trovi un articolo/intervista sull’olio essenziale di lavanda e i bambini indaco

 

 

 

5 thoughts on “Il massaggio infantile e i bisogni “multidimensionali” del bambino”

  1. Concordo pienamente con quello che hai detto..noi abbiamo una cultura o non cultura sul massaggio infantile e non, in questi giorni che sono stata con Sonu ho capito che per loro il massaggio è qualcosa di insito nel loro essere, una sera avevo un mal di testa infernale e lui non è un massaggiatore non ha fatto scuole, ma mi ha fatto un massaggio come sua mamma glielo fa quando ha mal di testa o quando va a tagliare i capelli da quei parrucchieri che si vedono per strada in india e ti assicuro che aveva delle manualità fantastiche e il mal di testa mi è passato, al che gli ho chiesto se aveva mai massaggiato, mi ha risposto no, ma sua mamma ha massaggiato lui e i suoi fratelli da quando erano piccoli, e loro hanno imparato autonomamente come si massaggia cosi in modo naturale con lo stesso amore che loro mamma gli ha trasmesso…questo è non è un massaggio con le mani o con la tecnica….ma con il cuore

  2. Concordo pienamente con l’ articolo! Andrei anche oltre, in quanto il rapporto del bambino con il mondo inizia dal momento del concepimento, partendo proprio dal tipo di rapporto che si instaura tra la madre e il bambino all’ interno del grembo materno. E’ per questo che nei miei 8 anni di esperienza nel mondo del massaggio, propongo un percorso dedicato alle mamme in dolce attesa dal terzo mese di gravidanza in poi; un massaggio opportunamente eseguito non solo per la mamma, ma anche e soprattutto per il bimbo al principio della sua vita!

    1. Cara Ecsedelweiss (come ti chiami?) condivido il tuo punto di vista; infatti con gli insegnanti di massaggio infantile in genere creiamo una proposta sia per il preparto che postparto; ed anche per il momento in cui il bambino sarà un pò più grande. Il Contatto è una dimensione che dura tutta la vita (dal concepimento in poi). Buon lavoro!

  3. cara elena,
    sono d’accordissimo con te e con ecsedelweiss, sia per il massaggio alle mamme in dolce attesa e poi naturalmente al piccolo sin da subito. vorrei aggiungere inoltre un’altra informazione. sarebbe utile per tutti imparare la disostruzione pediatrica in caso di ingestione di qualunque cosa del bambino, anche di rigurgito del lattante. questo seve per un benessere e per una sicurezza per tutti. credo che questa tecnica si dovrebbe veramente insegnare a tutte le mamme, papà, nonni e insegnanti, e caregiver.
    grazie per tutto!!
    pinuccia

Comments are closed.