Il Massaggio Infantile Ayurvedico come Progetto di Vita

Questo articolo nasce da un dialogo con una amica, con la quale riflettevamo sui significati olistici del Massaggio infantile ayurvedico. La prima cosa che ci è parsa chiara, è che il Massaggio è “per sempre”: l’apprendimento cioè di alcune tecniche di massaggio infantile non si può pensare solo come pratica per pochi mesi di vita del bambino, quanto piuttosto come pratica “per tutta la vita” di relazione tra genitore e figlio.

Il Massaggio infantile non è una tecnica. E’ una pratica di Contatto e di Relazione tra genitore e figlio. Come tale, trova espressione anche attraverso alcune tecniche manuali, che sono però puramente indicative e non sono l’essenza della pratica stessa. Non ne sono l’essenza perchè fare un massaggino al proprio figlio ha un significato ben più ampio, ed è l’amore, la passione, la sensibilità che ci mettiamo a fare la vera differenza. Il Contatto non si esaurisce nei primi mesi di vita del bambino. Il Contatto è una dimensione che si sviluppa nella relazione mamma – bambino e papà – bambino, una relazione che è progetto di Vita.

Corsi di formazione insegnanti del massaggio infantile ayurvedico

Photo Credit: Adrian Dreßler via Compfight cc

Molte mamme che hanno imparato il massaggio infantile mi hanno detto in questi anni che lo hanno praticato poco. Alcune volte lo hanno praticato poco perchè pensavano fosse una tecnica che andava bene solo per il bambino piccolo. Dal mio punto di vista invece il massaggio infantile ayurvedico che possiamo imparare deve includere una visione più ampia, e delle manualità che possano essere portate poi anche al bambino più grande. In questo modo la mamma sa che quando il bimbo cresce potrà ancora volergli bene attraverso il Tocco, e che la sua esperienza di massaggio infantile si protrarrà anche quando suo figlio sarà grande. Una coccola può essere data a ogni età, chiaramente aggiornando le manualità da quelle per il bimbo piccolo a quelle per un essere più adulto. Detto questo, il valore profondo del massaggio infantile, che è una dimensione di Vita, di Relazione e di Contatto, che si esprime attraverso alcuni movimenti delle mani (come fosse una carezza), è un valore che perdura e non si perde.

Abbiamo bisogno di imparare alcune pratiche comprendendo che non sono solo spunti che lasciano il tempo che trovano, ma che sono pratiche importanti per il presente e il futuro. Che Vita vogliamo abbiano i bambini di oggi? Già molti aspetti della vita, soprattutto forse nelle città, sono difficili. Che strumenti abbiamo per aiutare questi bambini e i loro genitori? Ce ne sono molti, uno di questi è il massaggio infantile ayurvedico, che, ripeto, non ha un’ottica ristretta al bimbo piccolissimo, quanto piuttosto guarda al bimbo come essere in evoluzione, e insegna alla mamma (e al papà) come accompagnare questa nuova anima nel suo percorso di esperienza sulla Terra.

***

Se sei interessato ai Corsi di Formazione per Insegnanti del Massaggio infantile ayurvedico a Milano e Trieste, trovi qui il programma.