All posts by Elena | Aromaterapia, Profumi, Consapevolezza

Le meraviglie dell’olio di Ricino – Massaggio ayurvedico e aromaterapia

Le foglie di grandi dimensioni (10-60 cm di diametro) sono molto distanziate sui rami; ogni foglia è divisa in 7-9 segmenti con i bordi dentellati e venature evidenti. Le foglie sono lucide, scuro rosso-verde quando sono giovani; diventano brillanti di colore verde quando la pianta è adulta.
Il ricino fa parte della famiglia delle Euforbiacee e si coltiva in Egitto, India, Medio Oriente e in Brasile.
Questo olio possiede un buon potere antiossidante.
E’ un pò un olio dimenticato,  ma ha numerose proprietà:
penetra bene nella pelle anche se è viscoso;
è un anti-infiammatorio e antidolorifico;
elimina le tossine;
ha proprietà antibatteriche, antivirali e stimola il sistema immunitario;
ha proprietà lassative che regolarizzano il transito intestinale.
Alcune ricette che ti possono essere utili:
per le unghie puoi usarlo puro – aggiungi a un cucchiaino di olio tre gocce di olio essenziale di limone facendo un guanto di bellezza, mettendone un pò su ogni unghia e infilandoti un guanto di cotone, tenendolo magari tutta la notte;
per i capelli secchi unisci un cucchiaio di olio di ricino con un cucchiaio di olio di jojoba insieme a tre gocce di lavanda vera, tre gocce di geranio e tre gocce di ylang ylang e fanne un impacco.
L’olio di ricino e anche un buon struccante per il viso.
Se vuoi dare più volume alle tue ciglia poi metterne un po’ con le dita.
Se hai dolori articolari anche di tipo reumatico puoi unire l’olio di ricino a un pò di olio di sesamo e di olio essenziale di lavanda vera e farti delle applicazioni.
L’olio di ricino è indicato anche in caso di verruche e rughe.

Buoni esperimenti!