Aromaterapia e fiori di Bach per l’insonnia 1a parte, per-corsi di Aromaterapia e fiori di Bach

Corso di aromaterapia e fiori di Bach: l'insonnia
Il sonno beato...

Ieri sera ho tenuto una lezione online su come migliorare i problemi di sonno con l’uso degli oli essenziali e dei fiori di Bach. Il problema del sonno è condiviso da molte persone, e gli oli essenziali e i fiori di Bach possono esserci di grande aiuto.

Il sonno è legato ad uno stato di tensione. Una persona che facesse la vita che desidera, il lavoro che desidera…difficilmente avrebbe problemi di insonnia. Partiamo quindi dall’idea che l’insonnia nasca da uno stato di stress, e che lo stress sia uno stato tensivo.

Come possiamo aiutarci con i fiori di Bach? Dobbiamo individuare le cause di questo tipo di stress. Durante la lezione abbiamo fatto due ipotesi tra le tante:

1- che l’insonnia venga alle persone che sono davanti a una scelta

2- che le difficoltà di sonno possano essere collegate a un lavorìo mentale che non riusciamo a fermare.

Sono due di molte possibilità, ma sicuramente sono due realtà che molte persone vivono. Qualche volta ho provato anch’io cosa vuol dire :-)

Ti invito a guardare la prima parte del video. A breve pubblicherò anche la seconda parte. Le lezioni online durano mediamente un’ora, e quindi questi sono solo degli estratti. Se vuoi partecipare iscriviti alla mia newsletter, per poter accedere tramite un link che invierò.

Qui trovi la SECONDA PARTE di questo articolo e dei CONSIGLI su quali fiori di Bach e oli essenziali usare.

a presto!

Forse puoi essere interessato a questo articolo sull’uso del fiore di Bach Aspen

Se ti piace l’aromaterapia ti consiglio questa introduzione ai tre aspetti fondamentali dell’uso degli oli essenziali e dell’aromaterapia

Potresti essere interessato a conoscere l’uso dell’olio essenziale di Tea tree, o tea tree oil.

 

Olio essenziale di Tea tree in Aromaterapia e uso nel massaggio

Corsi di aromaterapia: olio essenziale di tea tree
Un fiume di olio essenziale di tea tree

Oggi parliamo dell’olio essenziale di Tea tree, o tea tree oil. Alcuni scrivono tea three oil colti dal gioco di parole del nome stesso, ma il nome corretto è albero del tè, quindi tea tree oil.

Nella foto vedete un fiume di olio essenziale di tea tree. E’ un fenomeno naturale che accade in Australia, dove sull’isola di Fraser un fiume attraversa i boschi di tea tree e ne scioglie l’olio essenziale facendolo diventare un vero fiume terapeutico (farci il bagno dentro penso potrebbe far passare parecchi malanni, e gli aborigeni per quanto ne so utilizzavano questo metodo per guarire da tante malattie).

Noi conosciamo maggiormente il tea tree oil per le sue innumerevoli proprietà antibatteriche e antisettiche, tanto da essere rinomato per l’uso che se ne può fare per l’acne e i brufoli.

L’odore dell’olio essenziale di tea tree deve piacere, è intenso, terroso, ad alcuni piace molto e ad altri risulta insopportabile. Le sue potenzialità sono notevoli ed è possibile aggiungerne una o due gocce anche nel massaggio ayurvedico, perchè stimola il sistema immunitario e quindi possiamo usarlo come rigenerante e migliorativo del terreno.

L’olio essenziale di tea tree, due gocce in un bicchiere d’acqua, può essere usato come colluttorio in caso di stomatiti, afte, gengiviti, ascessi dentari, e combatte bene le infezioni in generale. Può essere usato come lavanda in caso di candida e cistiti. Nel massaggio ayurvedico possiamo utilizzarlo in caso di astenia, squilibri del Vata dosha e del Kapha dosha, sempre a bassi dosaggi nell’olio da massaggio.

Due oli essenziali con proprietà affini (ma non identiche) sono l’olio essenziale di Cajeput e l’olio essenziale di Niaouli. Altri cuginetti sono l’olio essenziale di Mandravasarotra e l’olio essenziale di Ravintsara, tutti con proprie caratteristiche specifiche, ma condividono il potere di stimolare il sistema immunitario e di avere una grande capacità antibatterica e antivirale. Ne parleremo ancora!

Puoi leggere questo articolo se ti piace l’aromaterapia

Se ti può interessare autoprodurti una crema al tea tree, o una pomata puoi venire al corso di autoproduzione di creme, oli, unguenti

Se ti interessa unire l’aromaterapia con il massaggio ayurvedico qui trovi delle informazioni sui corsi di massaggio ayurvedico e aromaterapia individuali

Praticare un massaggio ayurvedico con l’olio di avocado – che proprietà ha l’avocado?

Olio di avocado e massaggio ayurvedico
Un avocado a cuore...

Uso spesso l’olio di avocado durante i corsi di massaggio ayurvedico. E’ un olio che scoprii tanti anni fa, e mi ricordo ancora la meraviglia e lo stupore di vedere un olio verde…un verde intenso, scuro, molto più scuro dell’olio di oliva. La magia dell’olio di avocado sta nella sua scorrevolezza, e nonostante sia piuttosto pastoso, di fatto non unge.

Questo olio è legato maggiormente alla tradizione Azteca e dei popoli dell’America centrale.

Lo uso quando la pelle ha bisogno di idratazione senza restare troppo untuosa, per il Vata dosha è particolarmente adatto. Questo olio è idratante, rigenera la pelle, e in realtà è commestibile se è un olio integro e non elaborato (non decolorato e non deodorizzato).

Lo puoi usare anche come impacco per i capelli secchi.

Forse non tutti sanno che ha delle ottime proprietà per preparare un olio estivo, diciamo così, da spiaggia: lo puoi usare per proteggere la pelle durante tutto il giorno unito a dell’olio extravergine di oliva; ovviamente non sostituisce la crema solare se devi stare sotto il sole per ore, ma rappresenta un ottimo aiuto per tutto il giorno.

Ti piacerà se ami gli oli non troppo grassi e idratanti, e te lo consiglio vivamente per l’estate, è un rimedio eccellente, oltre che nei massaggi ayurvedici!

Se sei un appassionato di oli puoi leggere qui l’uso che puoi fare nel massaggio ayurvedico dell’olio di ricino…e non solo nel massaggio!

Qui invece trovi delle riflessioni sull’uso degli idrolati nel massaggio ayurvedico del viso e per la pulizia del viso

Corsi di massaggio ayurvedico a Milano: il massaggio ayurvedico insegnato con corsi individuali

Corsi di massaggio ayurvedico e oli ayurvedici
Gli oli per il massaggio ayurvedico...

Ti siedi al computer e cerchi “corsi di massaggio ayurvedico”.

Partire da zero. E’ una sensazione bella, di apertura, di aspettativa, e allo stesso tempo di disorientamento. A che corso mi iscrivo? Chi insegna meglio? Quale sara’ la scuola per me?

Oggi su internet ci sono decine di corsi di massaggio ayurvedico. Posso dire con certezza che ce ne sono molti di più di dieci anni fa. Ti invito a iscriverti a un corso di ayurveda se senti famigliarità e vicinanza con questa filosofia.

Il massaggio ayurvedico è una pratica intrisa di filosofia. Non è uno schema, dal mio punto di vista, e non è fantasia. Nei corsi di massaggio ayurvedico puoi imparare a seguire un protocollo all’inizio, ed è un bene, ma poi l’arte consiste nel sentire l’altro e adeguarsi non solo alla sua costituzione (vata dosha, pitta dosha, kapha dosha, prakriti ecc) ma alla sua personalità.

So che per iscriversi ad un corso bisogna riporre fiducia nella persona che ci insegnera’. Significa affrontare un rischio, che puo’ portare a immensi benefici o a volte a una delusione.

I miei allievi alla fine del corso mi ringraziano per essere una parte del loro successo. Un insegnante e’ un trampolino verso qualcosa di migliore nella propria vita. Avere l’insegnante giusto puo’ significare portare a termine i propri obiettivi nel modo migliore.

Nei corsi di massaggio ayurvedico e aromaterapia di lunga durata tengo conto in particolare delle esigenze di chi inizia. Il corso individuale permette di seguire passo a passo la crescita della persona sia in termini di tecnica, di conoscenza, e di evoluzione personale. Una mia allieva mi ha scritto una volta “Oltre a ringraziarti per le manualita’ acquisite, impareggiabili per me sono stati i momenti di scambio e confronto che mi hai donato.”. Ecco l’essenza della formazione individuale.

Un altro allievo mi disse una volta “Ti ringrazio perche’ mi hai aiutato a mettermi in gioco quando tutto sembrava dimenticato…”. Nei corsi impariamo il massaggio ayurvedico e l’aromaterapia per imparare a utilizzarle per noi stessi e per gli altri. Con un percorso adatto possono diventare poi un lavoro. Ma bisogna ricordarsi che non si puo’ aiutare gli altri se prima non stiamo bene noi. Quindi questo e’ uno degli obiettivi del corso…stare bene facendo stare bene anche gli altri.

Un’altra mia allieva di mi disse “Sono sempre più convinta di essere ‘approdata’ al porto giusto, perché mi stai trasmettendo non solo una conoscenza e delle tecniche ma soprattutto uno stile di pensiero e una filosofia di vita che mi offre spunti preziosi per il mio percorso attuale.

Ecco dunque il mio stile di lavoro. Saro’ felice di partire da zero con te…per una lunga e ricca strada personale e professionale.

Chi segue i corsi a scopo amatoriale, cioe’ di pratica del massaggio in casa a parenti e amici, trovera’ dei percorsi ad hoc. Chi invece vuole una formazione professionale che alla fine del percorso gli permetta una pratica con dei clienti a pagamento, trovera’ il percorso di formazione adatto, quello in tre moduli, che nelle ultime lezioni prevede degli elementi di counseling, fondamentali secondo me per fare di questa disciplina una professione seria.

Clicca qui se sei interessato ai corsi di massaggio ayurvedico a Milano e vuoi visionare il programma.

Clicca qui se sei interessato alla formazione insegnanti dei corsi di massaggio ayurvedico infantile e neonatale a Milano.

Scopri la tradizione del massaggio ayurvedico con la ciotola Kansu…un viaggio in Gujarat

Corso di massaggio ayurvedico con ciotola Kansu
Le sfumature della ciotola Kansu...

Ho avuto la fortuna nella mia vita di incontrare la ciotola Kansu. Sconosciuta ai più, è una tecnica di massaggio particolarmente utilizzata nello stato del Gujarat. Il Gujarat è uno stato dell’India in cui la tradizione di produzione e lavorazione dei metalli è antica. La lavorazione dei metalli avviene in molti modi e gli artigiani producono diversi oggetti, per l’ornamento delle case, E’ un massaggio che i bambini praticano ai genitori.

Dopo alcuni anni di pratica, ho sviluppato due tecniche di utilizzo: una per il piede (più vicina a quella tradizionale) e una per il corpo intero.

Le proprietà dei metalli che compongono la ciotola Kansu la rendono utile in molte differenti tecniche di massaggio ayurvedico: il massaggio ayurvedico per riequilibrare il dosha Pitta, il massaggio ayurvedico linfodrenante, il massaggio ayurvedico del piede, il trattamento dei punti Marma e delle zone di riflesso.

L’Ayurveda insegna l’uso dei metalli non solo con strumenti come questi, ma anche nei preparati da ingerire come rimedi. La scienza dei metalli è considerata utile quanto lo studio della fitoterapia ayurvedica.

I metalli che compongono la ciotola Kansu sono ottimi conduttori di calore, infatti quando la massaggiamo sul corpo ne sentiamo la dolcezza, la morbidezza, e quello che percepivamo come freddo metallo diventa una carezza sinuosa. Tutte le persone che hanno provato il massaggio ayurvedico con la Kansu parlano di un profondo rilassamento, di leggerezza, di “scarico delle tensioni”, e la puoi utilizzare anche nel linfodrenaggio per potenziare la pratica di drenaggio.

Se sei sensibile e hai una naturale percezione delle pietre e delle piante, troverai un naturale completamento usando la ciotola Kansu. Il metallo della ciotola si ammorbidisce (questa è la sensazione) durante il massaggio, e ci permette di donare un trattamento delicato e profondo.

La ciotola Kansu si può acquistare in India; nel mio corso di massaggio ayurvedico con la ciotola ne regalo due, in modo da poter praticare immediatamente dopo il seminario.

Se sei interessato a partecipare a un corso di massaggio ayurvedico con la Kansu, e già pratichi il massaggio ayurvedico, puoi seguire una full immersion di una giornata, mattino e pomeriggio, per imparare a unire questa pratica con tutte le tecniche che già conosci. La full immersion è individuale.

Se sei interessato ad autoprodurre creme, unguenti e oli ayurvedici puoi seguire il corso/laboratorio di autoproduzione di prodotti ayurvedici e oli ayurvedici

Se vuoi andare in India o ci sei stato…ti consiglio di guardare questo libro illustrato a mano che racconta un viaggio in India

Corsi di Aromaterapia e Profumeria botanica per te!