Tag Archives: aspen

Aspen dei fiori di bach e la storia di Susanna/la conclusione – Gocce di Bach per la paura

Aspen e i fiori di Bach
La paura si scioglie...
Continua dalla seconda parte di Aspen, i fiori di Bach e la storia di Susanna
Lo scatto interiore di consapevolezza che Susanna aveva avuto maturò di volta in volta. La vidi diventare più attiva, più solare. Un giorno mi confidò ancora una paura: “Ho paura per i soldi. Quando vorrò cambiare lavoro riuscirò a guadagnare abbastanza?”.
Io le dissi “Abbi fiducia. Abbi fiducia nel tuo percorso. Abbi più fiducia nella vita. Il denaro non è il problema più importante. Il vero problema è se ci crediamo o meno ciò in cui investiamo. Per darti una qualifica professionale devi investire soprattutto in te stessa e devi imparare a chiedere anche il sostegno degli altri. Tira fuori il coraggio che hai. E quando avrai una professionalità in mano, organizzati e falla diventare una vera professione. La paura ti porta a focalizzarti su ciò che perderai. Il fatto che la prima cosa che ti viene in mente è che perderai dei soldi, vuol dire che il lavoro che hai adesso ti porta solo quelli…e nient’altro. La prima cosa che ti viene in mente è il denaro, non i colleghi…non l’ambiente di lavoro…pensi che perderai solo i soldi, vero?”.
Rimase un pò pensierosa e poi mi rispose: “Sì, è vero. Ho paura, dovrò fare delle rinunce…ma non ce la faccio più lì dentro”. Allora la guardai e le dissi: “Ora vedi solo la perdita. E se pensi alla perdita, avrai una perdita. Ora focalizzati sul tuo avvenire, su ciò che vuoi che diventi la tua vita. Crea una visione della tua vita, del tuo lavoro. Focalizzati sulla parte vitale della tua scelta…non su ciò che lasci!!!”.
Dopo circa due mesi si decise a chiedermi di iscriverla al mio Corso di massaggio ayurvedico e aromaterapia. Nel frattempo le crisi di paura erano passate e prendeva i fiori di Bach a gocce, pian piano diminuendo le dosi.
Mi disse: “Ho imparato che le mie paure erano tutte le azioni che non mettevo in atto. avevo tanta energia dentro che mi tornava indietro…non la esprimevo! Ora capisco e sto molto meglio. I fiori di Bach sono straordinari! Ma come avrei potuto imparare da un libro tutto questo? Impossibile! e userò sempre nel massaggio la floriterapia…studierò attentamente ogni fiore e mi aiuterai tu in questo percorso!”.
Per Susanna avevo usato Aspen nei massaggi, un fiore di Bach adatto a situazioni di paura indistinta. Appena capito che probabilmente il suo stato era dovuto a mancanza di focalizzazione ed energia, aggiunsi Clematis.
Ora Susanna è mia allieva al Corso professionale di Floriterapia di Bach. E’ una persona meravigliosa che sta lavorando part time e vuole entro un paio d’anni lasciare anche questa àncora per vivere la libera professione.
Spesso i disagi più interiori che viviamo sono una risorsa per scoprire in noi nuovi potenziali inespressi…

Se ti senti così sono qui per te. Ti aspetto!

Aspen e le paure sconosciute…la storia di Susanna/2 Gocce di Bach per la paura

aspen dei fiori di bach
Verso la liberazione dalle paure sconosciute...

La prima parte di questa storia la trovi qui, il fiore di Bach Aspen e la storia di Susanna/1

Ci incontrammo nel mio studio qualche giorno dopo. Era una giornata con un pò di nebbiolina, quel grigetto milanese che chi abita da queste parti conosce bene. La prima impressione che mi fece fu di una donna in gamba, intelligente ma emotivamente fragile. Parlammo a lungo e le feci un massaggio ayurvedico aggiungendo nell’olio dei fiori di Bach. Appena completato il massaggio mi disse che si sentiva meglio, e che avrebbe voluto riceverne un altro la settimana successiva. Così facemmo. Alla seconda sessione le chiesi come si sentisse, mi rispose che sì, qualcosa era cambiato, ma che sentiva che profondamente c’era qualcosa che non andava.

Le chiesi esplicitamente: “c’è qualcosa che vorresti cambiare nella tua vita?”. Lei mi rispose “non ne posso più del mio lavoro”. Iniziammo a parlarne e capii la fonte del suo disagio .”l’ufficio mi uccide. stare chiusa tutte quelle ore…poi siamo sotto pressione, non ci mollano un attimo…con i colleghi è dura, non so di chi fidarmi…sono stanca”.

Grazie all’esperienza che avevo vissuto anch’io in precedenza, quando lavoravo in ufficio e poi mi licenziai, le dissi “i fiori di Bach e il mio massaggio ti possono aiutare. ma ti possono aiutare ancora di più se puoi iniziare a pensare a una strada alternativa per il tuo lavoro”. Allora mi confessò che in passato ci aveva pensato più volte, che il massaggio le piaceva…le piacevano i trattamenti vibrazionali…era affascinata da questo mondo ma non ci credeva abbastanza per farne un lavoro.

Dopo quella seduta ne fissammo un’altra. Nei giorni seguenti pensai spesso a lei, e mi resi conto che Susanna (il nome è inventato, per la sua privacy) era una donna molto fragile, ma allo stesso tempo molto forte. Aveva capito che qualcosa di profondo non andava in lei e stava provando a uscirne fuori. Un vero atto di coraggio.

Venne da me la settimana successiva. Questa volta mi disse che l’idea di un nuovo lavoro la stava stimolando, e che qualcosa dentro di lei era cambiato. Le paure e le angosce che aveva percepito in precedenza si stavano affievolendo, e aveva cominciato a guardare su internet diverse opportunità di formazione.

Io le chiesi in che ambito stesse cercando. Lei mi disse “forse vorrei fare quello che fai tu”. Questa frase mi lasciò un pò interdetta, e io le risposi “Susanna, tu puoi fare senz’altro quello che faccio io. Te la senti sul serio?”.
Si rese conto di essere all’inizio di un cammino. Mi guardò negli occhi e mi disse “ci vorrà molto tempo?”. “Ci vorrà il tempo giusto per te” le risposi. A questa risposta qualcosa cambiò nei suoi occhi: “sì, il tempo giusto!”. “Sì, il tempo giusto. Il tuo tempo. Il tuo ritmo. Scegli tu il tuo insegnante Susanna, scegli chi ti accompagnerà in questo viaggioFallo con calma, ma non procrastinare.”.”No…da quando mi sono maggiormente decisa le paure che percepivo stanno scomparendo…forse le paure che avevo erano le azioni che non riuscivo a compiere” mi disse lei, intravedendo la via di uscita.

Decidemmo insieme di fare un ciclo di massaggi con i fiori di Bach. [continua…]

Aspen e le paure sconosciute…la storia di Susanna/1 Gocce di Bach per la paura

a piedi
Aspen e le paure sconosciute

Forse spesso hai confuso l’uso di Mimulus con Aspen. E’ un errore comune, e oggi per parlarti in particolare dell’uso di Aspen, inizio a raccontarti una storia.

Una mia cliente mi raccontò un giorno questo: camminava per strada, un giorno qualsiasi, diciamo così, e all’improvviso ebbe paura. Non c’erano motivazioni particolari, non era successo niente, era un normale giorno di lavoro. Camminando per strada ebbe però paura, e avendo paura non fu per niente lucida – cercò di tornare a casa prima possibile, sentendosi molto a disagio. Anzi, prima di andare a casa, pensò di passare da una libreria per cercare un libro che parlasse di questa sensazione che aveva. Andò in libreria e comprò un libro sui fiori di Bach.

Appena arrivata a casa, appoggiò la borsa del lavoro, si tolse il cappotto velocemente e si sedette in salotto, a sfogliare come una matta questo libro nel quale sperava di trovare risposta al suo disagio. Era un libro fatto bene, con tante descrizioni…troppe. C’erano troppe possibilità, troppe sfumature. Da dove cominciare?

Pensò all’erborista che conosceva e dal quale prendeva già qualche tisana. Poi pensò – ho bisogno di qualcuno che mi capisca…ho bisogno di qualcuno che in un ambito protetto mi dia una mano. Più che delle piante ho bisogno di una persona che mi aiuti!

Questi erano i suoi pensieri. Così si alzò, accese il computer e cercò. Fiori di Bach…corso di fiori di Bach…esperto di fiori di Bach…e come succede ed è successo mille volte, non si sa perchè, trovò il mio sito internet. Vide cosa proponevo e mi chiamò. Mi ricordo ancora la telefonata. Mi scusi…ho visto il suo sito…lei si occupa di fiori di Bach…Io le risposì, sì, io pratico il massaggio ayurvedico con i fiori di Bach. Mi chiese un appuntamento.

[continua!]