Tag Archives: centro ayurveda

Corso di autoproduzione di cosmetici naturali: oli, unguenti e creme secondo la tradizione ayurvedica e mediterranea, domenica 20 novembre a Milano

Se hai voglia di utilizzare meno prodotti chimici e nutrirti con prodotti naturali ti aspetto ad Ayurlab di domenica 20 novembre, per immergerci nei profumi celestiali 🙂 e per produrre creme e unguenti e oli per tutta la famiglia.

Potrai imparare da due grandi tradizioni (quella ayurvedica e quella ippocratica mediterranea) come autoprodurre oli ayurvedici e mediterranei, cosmetici semplici e unguenti per il tuo benessere.

Che cosa puoi imparare in questi corsi?

1- a utilizzare gli strumenti adeguati per l‘autoproduzione

2- a fare gli oleoliti

3- a fare degli unguenti con gli oleoliti

4- a fare delle creme con tantissime ricette sia ayurvediche che della tradizione mediterranea

Autoproduzione di oli, unguenti e creme ayurvediche
Unguenti autoprodotti

5- a usare tantissimi oli essenziali (ne metto a disposizione circa cento)

6- a unire la fase oleosa con la fase acquosa per poter produrre creme di diverse consistenze e a diversi scopi, pensando al Vata dosha, al Pitta dosha, al Kapha dosha.

7 – a capire il significato profondo di ogni pianta che usi nei tuoi prodotti: studiamo insieme l’uso degli oli essenziali secondo l’aromaterapia sottile e l’aromaterapia scientifica.

8- a comprendere delle ricette molto particolari come quella del Pinda Taila ayurvedico, o del Saindhavadi Taila. Usiamo diversi preparati da unire alle creme, per ottenere benefici sempre più mirati e consapevoli.

9- se sei un operatore di massaggio ayurvedico puoi imparare a fare da solo gli oli ayurvedici da massaggio.

Il programma di Ayurlab varia a ogni corso/laboratorio, per offrire una offerta formativa completa. Se sei un massaggiatore ayurvedico, un operatore di terapie naturali, un naturopata, un farmacista appassionato di cure naturali…questo corso è per te. Ayurlab ti insegnerà tantissime ricette che potrai fare a casa, con mezzi semplici. Produrre da te i tuoi prodotti di bellezza, i tuoi prodotti ayurvedici, le tue creme…ti darà una soddisfazione e un divertimento assicurato!

Faremo esperienza insieme di come autoprodurre a casa tutto questo. Le tradizioni alle quali facciamo riferimento sono quella ayurvedica e quella ippocratica mediterranea.

La mia passione per tutto questo è nata tanti anni fa. Le tradizioni antiche sono ricchissime di informazioni alle quali possiamo attingere, per conoscere meglio le piante, le preparazioni, e per creare semplici prodotti in casa. Tutto questo lo uniamo all’uso degli oli essenziali, perchè l’aromaterapia ci permette di usare dei concentrati vegetali profumati…

Ti invito a questo corso esperienziale bellissimo, dopo il quale potrai a casa, da solo o con i famigliari, produrre unguenti e oli per il tuo benessere e per tutta la famiglia. Ayurlab è stagionale: a novembre impareremo dei rimedi per l’autunno-inverno; poi a maggio ci sarà Ayurlab in versione “primavera-estate” con tante nuove ricette.

Corso di autoproduzione di oli ayurvedici, unguenti e creme ayurvediche e mediterranee
Durante il corso di autoproduzione di unguenti e oli ayurvedici e mediterranei

Domenica 20 novembre 2011 Ayurlab è a Milano. Ci sarà poi la sessione primavera-estate a maggio 2012 sia a Milano che a Roma.

Se vuoi restare al corrente delle prossime formazioni offerte iscriviti alla newsletter compilando il modulo in alto a destra!

Se sei appassionato di questi argomenti ti aspetto anche per il viaggio in India sulle orme degli antichi profumi che facciamo a marzo 2012!

Per vedere il programma del prossimo corso di autoproduzione e leggere quali oli ayurvedici, creme e unguenti andremo a produrre puoi cliccare qui.

Se sei interessato a questo argomento potrebbe piacerti questo libro sull’Ayurveda e il massaggio ayurvedico

 

Corsi di autoproduzione di cosmetici naturali, unguenti e creme secondo ricette ayurvediche e mediterranee a Milano e online

Perchè autoprodurre? Ci sono molti motivi per iniziare da oggi a creare con le proprie mani i prodotti di benessere, i cosmetici naturali per farci stare bene e fare stare bene le persone intorno a noi.

Il primo motivo secondo me è l’amore che ci mettiamo nel fare le cose. Una crema fatta con amore dalle tue mani non si può paragonare a nessun prodotto commerciale. Una carezza data da una mano che ama non si può sostituire con un peluche…neppure di marca.

Il secondo motivo è la conoscenza. La conoscenza degli ingredienti, che sono tutti reperibili in cucina (sì, con quello che hai oggi in cucina e poco altro potresti creare i tuoi primi prodotti) e che sono per la maggior parte alimentari, ti rende una persona più consapevole. Questa consapevolezza la puoi trasferire alle persone a te vicine, creando un circuito virtuoso di consapevolezza.

Corsi di autoproduzione di cosmetici naturali antichi, aromaterapia e ayurveda
Eccomi durante le mie ricerche...

Pensi che ci vogliano strumenti fantasmagorici? Niente affatto. Pensi che ci vogliano sostanze esotiche? Certo, si possono usare…certo…e io le amo molto. Ma so fare un unguento anche con quello che ho oggi in cucina…! E non ho una cucina superattrezzata 🙂

Qualcuno si avvicina all’autoproduzione per motivi economici. Si dice che autoprodurre costi meno. E’ vero in buona sostanza, ma non ti consiglio di puntare tutto su questo. Le buone materie prime non si trovano a due lire, e nel tempo una delle cose fondamentali è capire quando ti trovi davanti a un prodotto “pacco” e quando invece hai davanti qualcosa di buono. Come si fa? Con l’esperienza. Come sai se ti piace un cibo? Se lo mangi…Con gli oli e gli oli essenziale è la stessa cosa…non li devi mangiare 🙂 ma annusandoli, toccandoli, nel tempo ti renderai conto che tra un prodotto e un’altro c’è un abisso.

E poi c’è il divertimento. Sì, a creare i propri cosmetici naturali ci si diverte, tanto! Bisogna impegnarsi – eh sì!- però il processo nell’insieme è divertente, ed è divertente farlo anche con altre persone al tuo fianco!

Io non posso concepire più l’idea di comprarmi una crema da mettermi addosso. Ogni tanto testo dei campioncini di prodotto che mi regalano, e con l’esperienza che mi sono fatta in questi anni, riconosco facilmente cosa c’è dentro. La realtà è che gli antichi ci hanno trasmesso una valanga di conoscenze, che oggi sono ritenute “folclore”. Grazie al cielo queste conoscenze non sono folcloristiche affatto; e noi oggi abbiamo anche la possibilità di confrontarla con ricerche attuali, che possono dare un ulteriore aiuto a capire fino a che punto gli antichi “ci azzeccavano”. Soprattutto nell’ambito della bellezza: lì erano maestri già all’epoca; esistevano i ciarlatani anche al tempo – ma esistevano anche persone che dedicavano l’intera vita alla ricerca e allo studio di sostanze e combinazioni.

La ricerca appassionata degli antichi c’è arrivata tramite tanti testi, impossibile enumerarli tutti, anche perchè la storia della medicina e della profumeria ha radici millenarie (è stato ritrovata per esempio a Cipro un centro di produzione dei profumi naturali risalente al 2000 a.C., non so se mi spiego).

Cosmetici naturali antichi, balsamario
Un balsamario antico, mio disegno

Io amo questo mondo antico, pieno di cultura e conoscenza, e ho scelto di portare a conoscenza di tutte le persone che vogliono avvicinarsi ad esso, quello che ho imparato e quello che imparo nelle mie continue ricerche.

Se hai voglia di avvicinarti agli antichi, con uno sguardo contemporaneo, appassionato e attento, ti aspetto ai miei corsi…e presto avrai l’opportunità di venire con me alla scoperta di antichi luoghi…!

Per imparare tutto questo hai diverse opportunità:

1- il corso online di Autoproduzione, aromaterapia e fiori di Bach, nel quale impari le basi della produzione di unguenti e oli ayurvedici e mediterranei, unendoli agli oli essenziali e ai fiori di Bach;

2- i corsi presenziali a Milano che si chiamano Ayurlab, che sono corsi pratico-teorici di autoproduzione di cosmetici naturali, unguenti, oli, creme ayurvediche e mediterranee.

3- venire con me nei miei viaggi di scoperta…ma questa è una news di cui ti parlerò meglio tra un pò.

Qui sei il benvenuto!

Iscrizione mailing di aromaterapia, cosmetici naturali, fiori di bach

Curcuma…solo in cucina? I mille usi della Curcuma zedoaria | Ayurveda e Aromaterapia

Quando ho cominciato a pensare a un articolo sulla Curcuma, mi sono chiesta…da dove inizio? La Curcuma in Ayurveda è considerata una panacea, e ci troviamo davanti a una infinità di usi possibili e di indicazioni. In questo articolo allora ho deciso di iniziare a dare uno sguardo d’insieme, da approfondire in successivi articoli.

La Curcuma che conosciamo è la Curcuma in polvere. La polvere giallo intenso che tanti amano forse la usi già in cucina; ne esistono due oli essenziali ed è possibile estrarre un oleolito.

Curcuma zedoaria | Corso di Aromaterapia e Ayurveda
Il giallo brillante della Curcuma…

Vediamo cosa puoi fare con la polvere, che oggi è facilmente reperibile nei negozi di alimentari biologici.

1- La Curcuma è un anti-infiammatorio della pelle, la puoi usare come polvere lenitiva.

2- La Curcuma è un depurativo del sangue; una punta di cucchiaino nell’acqua calda diventa una tisana depurativa.

3- E’ un Yogavahini, un aiutante nel veicolare le proprietà di altre piante all’interno del corpo.

4- In Ayurveda è considerata un antisettico, antibatterico e antibiotico.

5- Riscalda, è pungente, e può aiutare la digestione.

6- In polvere può essere usata per trattamenti a secco quali l’Ubtan.

7- Puoi usarla anche nella preparazione di tamponi umidi, i Pinda Sweda.

La Curcuma era conosciuta anche nella tradizione medicale mediterranea, ed era definita caldo-secca, e utilizzata per lenire la pelle e nei problemi legati al fegato e alla bile.

In Ayurveda si ritiene che la Curcuma sia in grado di pulire le nadi, i canali sottili del corpo, e in questo sia un purificatore generale del corpo e dei corpi sottili.

In questa fase stagionale di primavera utilizzare la Curcuma potrà dare particolare beneficio, in quanto il corpo ha necessità di disintossicarsi da tutto ciò che ha accumulato d’inverno.