Tag Archives: corso fiori di bach

Guarire con i fiori di Bach – sinergie tra Aromaterapia e Floriterapia

Olea europea, fiori di Bach e aromi
Olive dei fiori di Bach...

Hai letto un pò dappertutto dei fiori di Bach, dei corsi sui fiori di Bach, di come usare i 38 fiori di Bach…e poi ti chiedi se quando gli scegli per te  e per i tuoi amici fai le scelte giuste.

Ho cominciato anch’io così. Venni a sapere del Rescue Remedy, delle mie amiche lo usavano, e così cominciai anch’io. Poi comprai dei libri, e questo mondo della floriterapia mi affascinò sempre più.

Quando leggevo i libri sui fiori di Bach mi sembravano spesso un pò tutti uguali, parlando dei fiori come se fosse la cosa più semplice del mondo usarli. Ho letto le opere di Bach e so che le sue intenzioni erano di poterli dare a più persone possibile, affinchè la sofferenza delle persone potesse trovare sollievo.

Mentre mi addentravo in questo mondo incontrai le opere di Mechtild Shaeffer e di Ricardo Orozco. Incontrai persone, insegnanti, terapisti, ognuno con una propria interpretazione della floriterapia. Da questo punto di vista una delle persone che mi ha insegnato di più riguardo l’uso dei fiori è stato Steven Johnson, il fondatore della floriterapia alaskana.

Usavo i fiori di Bach per me e tra amiche ci scambiavamo le opinioni su quali effetti avessero. Già all’epoca mi occupavo di massaggio ayurvedico e aromaterapia e a me venne spontaneo provare ad usarli insieme.

Massaggio, oli essenziali, fiori di Bach. Posso dirvi che è un trittico potente, dopo tanti anni di esperienza.

Ancor di più nella mia pratica notai che l’uso degli oli essenziali e dei fiori di Bach sui punti Marma dava degli effetti veloci e coerenti. Ma la pratica dei punti Marma può essere trasmessa solo a un operatore di Ayurveda…non è per tutti. Così nel tempo sviluppai un mio metodo, che unisce l’aromaterapia ai fiori di Bach. L’operazione non è banale. A volte sembra che la floriterapia sia la cosa più semplice del mondo. Magari! I sistemi semplici sono di fatto i più complessi in assoluto. E vi dico serenamente che non credo nell’autoterapia. Non ci credo per un motivo semplicissimo: noi non riusciamo a vedere noi stessi completamente. Ci sembra di capire alcune cose, ma il più delle volte la nostra visione è parziale e frutto degli stessi schemi che l’hanno creata, ma di questo parleremo ancora.

Unire l’aromaterapia ai fiori di Bach, usandoli sul corpo – hai mai provato? Se hai provato sai di cosa sto parlando, e di quali risultati può dare.

Il corpo è il deposito delle nostre pulsioni inconsce, comprese le emozioni. Utilizzare i fiori di Bach sul corpo significa modificare la vibrazione del corpo stesso e andare a elevarla. Questo significa dare un’informazione di salute più potente, di rigenerazione, di sostegno. A questo unisci gli oli essenziali, che sono un concentrato di Prana, di vitalità. Prova a unire le due cose. Dimmi cosa succede.

Succede che ci si sente meglio da subito, molto meglio. Poi dipende dal problema che affrontiamo: molto possiamo fare da soli, ma la mia pratica mi ha insegnato che non tutto possiamo fare da soli, e accettarlo è un atto di salute mentale.

Come usare i fiori di Bach sul corpo uniti agli oli essenziali? Attraverso il massaggio, il bagno, i pediluvi, l’automassaggio, le autoapplicazioni. Le creme, gli unguenti. Ci sono mille modi!

Se ti piace questo argomento e puoi essere interessato a una formazione completa, dettagliata e profonda ti invito a leggere una sintesi del programma del corso di floriterapia e aromaterapia professionale qui. E’ un corso solo per chi capisce che l’unione di questi due metodi può davvero portare lontano…e aiutare tantissime persone a stare meglio.

A presto per altri articoli su questo argomento!

 

 

Aromaterapia e fiori di Bach per l’insonnia 2a parte, per-corsi di Aromaterapia e fiori di Bach

Rimedi di aromaterapia e fiori di bach per l'insonnia
L'olio essenziale di arancio rilassa...

Parlavamo nella lezione online di giovedì 3 marzo dell’insonnia. Tra le cause principali dell’insonnia troviamo:

Durante la lezione abbiamo fatto due ipotesi tra le tante:

1- che l’insonnia venga alle persone che sono davanti a una scelta

2- che le difficoltà di sonno possano essere collegate a un lavorìo mentale che non riusciamo a fermare.

Tu sei mai stato in una di queste due situazioni?

Quali rimedi di aromaterapia e fiori di bach possiamo utilizzare?

Una considerazione che faccio anche nel video è la seguente: secondo l’approccio ayurvedico, e in generale l’approccio olistico, non possiamo parlare di insonnia in generale. Parliamo della mia insonnia, della tua insonnia, dell’insonnia di Marco, di Susanna…parliamo di persone che soffrono di insonnia, non della “malattia” insonnia.

Detto questo, ci sono una serie di indicazioni generali che possiamo considerare.

Primo elemento: la difficoltà di scelta. Il fiore di Bach che potete provare ad usare è Scleranthus. E’ un fiore di Bach che ci aiuta a essere più centrati per effettuare una scelta.

Secondo elemento: i pensieri che ritornano e ritornano. La proposta in questo caso è di usare White Chestnut. Questo fiore di Bach è indicato per chi ha pensieri costanti, ricorrenti e ossessivi.

Per rilassarsi ci sono poi dei consigli di Aromaterapia: tra le tante proposte possibili, una certamente è un olio essenziale conosciutissimo in Aromaterapia ed è la Lavanda vera. Non tutti sanno che però un grande rilassante e un ottimo “portatore di sonno” è il Petit grain, l’olio essenziale estratto dalle foglie di arancio amaro.

Anche gli oli essenziali di Arancio amaro e Arancio dolce possono dare un buon rilassamento, ma personalmente ritengo il Petit Grain più intenso e immediato nell’effetto.

In Aromaterapia questi oli possono essere usati in tanti modi: dalla diffusione nell’ambiente, all’automassaggio , al massaggio. Prima di andare a dormire puoi accendere il tuo diffusore e versare cinque gocce di oli essenziali, e lasciarlo acceso per un’oretta.

I migliori diffusori secondo me sono quelli a ultrasuoni, ma se ne hai uno con la candelina va bene, parleremo presto delle differenze tra questi due strumenti.

Se sei interessato a leggere la prima parte di questo articolo, Aromaterapia e fiori di Bach per l’insonnia, prima parte dei per-corsi di Aromaterapia e fiori di Bach clicca qui.

Se usi il Tea tree e vuoi saperne di più puoi leggere due articoli:

una presentazione delle potenzialità dell’olio essenziale di Tea tree

una serie di consigli per l’uso dell’olio essenziale di Tea tree per i denti e le gengive

A presto!