Tag Archives: corso massaggio ayurvedico

Una passeggiata tra i cipressi…l’uso in Aromaterapia dell’olio essenziale di Cipresso

Qualche giorno fa ho avuto la fortuna di fare una bella passeggiata in mezzo ai cipressi, su una lunga via antica ad Aquileia. E’ una passeggiata che amo, che faccio quando posso d’estate, e le giornate migliori sono quelle soleggiate e con un pò di vento…perchè gli oli essenziali si percepiscono di più, e diventa una vera e propria seduta di aromaterapia…

Camminando tra i cipressi, con un pò di brezza costante, avevo l’impressione di essere immersa in una flusso di effluvi aromatici. Non è un’impressione in realtà; è proprio così…col calore le essenze si sprigionano, e il vento le distribuisce ovunque. Un fumento naturale.

Aromaterapia e olio essenziale di Cipresso
Le gocce ambrate della resina di Cipresso, mia foto

Mentre camminavo, pensavo a quanto fossero antichi quegli alberi e le pietre delle rovine romane. Pensavo a quanto fossero immersi allora negli elementi naturali. A come guardassero agli animali, alla natura…e come facessero aromaterapia senza chiamarla così e senza sapere tutto quello che sappiamo noi oggi.

La foto che vedi qui sopra l’ho scattata durante quella passeggiata…la resina brillava dorata…era una vera magia guardarla e immergersi nel suo profumo.

L’olio essenziale di cipresso che viene distillato dai rami dell’albero ed è un’essenza versatile e interessante, io la uso e mi piace.

Vediamone alcune qualità:

  • decongestionante venoso e linfatico
  • astringente e vasocostrittore
  • antitussivo
  • regolatore del sistema nervoso
Adesso puoi capire cosa possa significare restare immersi in una essenza del genere!
Corso di Aromaterapia, una goccia di resina di cipresso
Questa sono io con una goccia di resina di Cipresso sul dito 🙂
Lo uso da tanto tempo per le mie gambe, per alleggerirle, come ho descritto in questo articolo sulle Ricette per le gambe gonfie e stanche che ti consiglio di leggere se questo è un tuo problema…
E poi mi piace questo odore perchè è profondo e calmante. Si può usare come olio essenziale da diffondere in casa, e ti consiglio la diffusione nell’ambiente se ti capita di avere la tosse, perchè è veramente benefico…
Se ti piacciono gli Agrumi, puoi fare qualche semplice ricetta da diffusione unendo per esempio:
  • 3 gocce di arancio dolce
  • 3 gocce di mandarino
  • 3 gocce di cipresso
oppure una sinergia più resinosa…
  • 3 gocce di incenso
  • 3 gocce di cipresso
  • 3 gocce di mandarino
E’ un olio essenziale potente e non è consigliato l’uso durante la gravidanza e l’allattamento.
Se usi il Cipresso fammi sapere come ti trovi…a me piace molto!

Entriamo nel mondo degli Attar: il profumo celestiale dell’Attar di Michelia Champaca, delle Magnoliacee

Corso di Aromaterapia | Michelia champaca attar
Michelia champaca...un miele

Ieri ho avuto modo di sentire, dopo tanto tempo, l’odore della Michelia champaca, più comunemente conosciuta solo col nome di Champaca.

Questo albero cresce soprattutto in Oriente, ed è conosciuto per essere una fragranza pregiatissima in campo profumiero.

Con questa meraviglia si distilla un attar, chiamato anche “Champa Attar“, che unisce la distillazione del fiore di Champaca all’olio di sandalo.

Gli attar sono profumi naturali creati attraverso una distillazione in corrente di vapore che va a fissarsi su una base di olio di sandalo.

Normalmente vengono distillati a mano, artigianalmente, e questa produzione oggi è una rarità perchè è stata sostituita da distillazioni industriali e spesso anche sostituzioni chimiche, dovute a una scelta di prezzo e di mercato.

Questo attar ha colore giallo intenso e sprigiona immediatamente all’olfatto delle note di cuore ricchissime. L’odore che più si avvicina è il miele, un miele intenso, caldo, che associa l’odore della vaniglia al limone.

Questo attar di Champaca è adatto a confortare, rincuorare, rinforzare il nutrimento del chakra del cuore. Per la sua potenza calda e avvolgente, è indicato anche nel trattamento dei punti marma del torace.

Corso di Aromaterapia | olio essenziale di Michelia champaca
Le note mielate...

Utilizzato per creare un unguento, diventa un balsamo per il cuore, utile anche per i bambini, in piccole dosi.

L’energia più densa dell’olio essenziale di Sandalo si sposa con facilità con la ricchezza dell’olio essenziale di Champaca. Il Sandalo porta note di terra e legno più marcate, che si uniscono a quelle vibranti e ispiranti della Champaca (che è una Magnoliacea e ricorda l’odore della Magnolia). Un odore di terra esalta il profumo di miele del quale si percepiscono prima le note sottili, che ricordano la Magnolia, e subito dopo il cuore mielato della stessa essenza, che ritorna a dialogare col corpo del Sandalo. E’ un circuito virtuoso, che dona serenità, appagamento, sensualità e un benessere direi di altri luoghi.

Sarò felice di condividerlo con voi durante i corsi di Massaggio ayurvedico e Aromaterapia e i corsi di autoproduzione di oli ayurvedici e mediterranei, creme e unguenti a Milano!

A presto per altre notizie e descrizioni di Attar!

Se sei interessato all’olio essenziale di Sandalo leggi qui

Come unire l’Ayurveda all’Aromaterapia?

Il trattamento dei punti Marma in Ayurveda

Corso di autoproduzione casalinga di oli ayurvedici, creme e unguenti ayurvedici e mediterranei domenica 19 giugno 2011

Se hai voglia di utilizzare meno prodotti chimici e nutrirti con prodotti naturali ti aspetto ad Ayurlab di domenica 19 giugno, per immergerci nei profumi celestiali 🙂 e per produrre creme e unguenti e oli per tutta la famiglia.

Potrai imparare da due grandi tradizioni (quella ayurvedica e quella ippocratica mediterranea) come autoprodurre oli ayurvedici e mediterranei, cosmetici semplici e unguenti per il tuo benessere.

Che cosa puoi imparare in questi corsi?

1- a utilizzare gli strumenti adeguati per l‘autoproduzione

2- a fare gli oleoliti

3- a fare degli unguenti con gli oleoliti

4- a fare delle creme con tantissime ricette sia ayurvediche che della tradizione mediterranea

Autoproduzione di oli, unguenti e creme ayurvediche
Unguenti autoprodotti

5- a usare tantissimi oli essenziali (ne metto a disposizione circa cento)

6- a unire la fase oleosa con la fase acquosa per poter produrre creme di diverse consistenze e a diversi scopi, pensando al Vata dosha, al Pitta dosha, al Kapha dosha.

7 – a capire il significato profondo di ogni pianta che usi nei tuoi prodotti: studiamo insieme l’uso degli oli essenziali secondo l’aromaterapia sottile e l’aromaterapia scientifica.

8- a comprendere delle ricette molto particolari come quella del Pinda Taila ayurvedico, o del Saindhavadi Taila. Usiamo diversi preparati da unire alle creme, per ottenere benefici sempre più mirati e consapevoli.

9- se sei un operatore di massaggio ayurvedico puoi imparare a fare da solo gli oli ayurvedici da massaggio.

Il programma di Ayurlab varia a ogni corso/laboratorio, per offrire una offerta formativa completa. Se sei un massaggiatore ayurvedico, un operatore di terapie naturali, un naturopata, un farmacista appassionato di cure naturali…questo corso è per te. Ayurlab ti insegnerà tantissime ricette che potrai fare a casa, con mezzi semplici. Produrre da te i tuoi prodotti di bellezza, i tuoi prodotti ayurvedici, le tue creme…ti darà una soddisfazione e un divertimento assicurato!

Faremo esperienza insieme di come autoprodurre a casa tutto questo. Le tradizioni alle quali facciamo riferimento sono quella ayurvedica e quella ippocratica mediterranea.

Per vedere il programma del prossimo corso di autoproduzione e leggere quali oli ayurvedici, creme e unguenti andremo a produrre puoi cliccare qui.

Se sei interessato a questo argomento potrebbe piacerti questo libro sull’Ayurveda e il massaggio ayurvedico

Se ti piace l’olio essenziale di Sandalo leggi qui…