Tag Archives: rosa

Aromaterapia, ricami floreali rumeni e rose bulgare…

Nelle mie passeggiate di ricerca, incontro qualche giorno fa una mostra, “Tradizione e identità romena: abiti tradizionali e icone ortodosse” a Palazzo Gopcevich a Trieste. So per esperienza che le mostre a Palazzo Gopcevich sono sempre interessanti, e decido di andare a vedere. Entrando nella sala, vengo subito colpita dalla luminosità dorata delle icone, che riflettono la luce dell’illuminazione artificiale, creando una sensazione di luminanza estrema.

Subito dopo noto quelli che secondo me sono capolavori: gli abiti popolari, dei quali non so nulla e chiedo informazioni. Scopro così che gli abiti più recenti hanno vent’anni, mentre altri ne hanno almeno cento. E mentre li guardo, mi rendo conto di una cosa: l’elemento floreale è molto presente, e ritornano le immagini di fiori.

Aromaterapia, olio essenziale di Rosa Bulgara e abiti ricamati
Un esempio di decorazione floreale artigianale

Ritorna l’immagine della rosa, e le tonalità del verde sgargiante e dei colori intensi. Mentalmente ricostruisco, per gioco, il paesaggio che deve aver ispirato questi colori…un paesaggio lussureggiante e integro.

Aromaterapia, olio essenziale di rosa e ricami
I soggetti floreali...

Cerco anche di vedere e di riconoscere quali fiori vengono rappresentati negli abiti. Non riesco a decifrarli tutti, ma certamente è onnipresente la rosa.Per vicinanza geografica, passo nella mia immaginazione da questi abiti rumeni alla valle della rosa bulgara.

 

Le donne bulgare hanno vestiti tradizionali affini a questi, e raccolgono le rose in quella che viene chiamata “valle delle rose”, vicino a Kazanlak.

In quella zona il clima è particolarmente favorevole alla crescita delle rose, che quando sbocciano regalano uno degli oli essenziali più apprezzati al mondo.

La rosa bulgara è intensa, piena, e sicuramente un ottimo profumo naturale femminile.

Se avrete occasione di provarla, potete farne un profumo naturale per esempio miscelandone poche gocce con dell’olio vegetale di jojoba. Questo mix – olio essenziale di rosa e olio vegetale di jojoba – è di fatto anche un ottimo prodotto per migliorare lo stato della pelle, per proteggerla, e per ridarle tonicità e fermezza.

La rosa ha mille applicazioni, e se leggiamo le sue qualità da un punto di vista dell’energia sottile, possiamo associarla al chakra del cuore, all’amore, alla pienezza dei sentimenti d’affetto e cura. L’olio essenziale di rosa è un equilibrante e tonico; quando lo uso mi sento letteralmente avvolgere da un’energia intensa e piacevole, che è dolce e allo stesso tempo ferma e piena.

Riflettevo sulle proprietà della rosa mentre passeggiavo in mezzo a quegli abiti, usati da donne che certamente avevano sotto gli occhi campi fioriti e coltivati.

Così mi viene in mente anche una ricetta del grande Apicio, che inizia con “Rosatum sic facies:” (Fai così il Rosato):

“Prendi i petali delle rose e mettili in un sacchetto di lino, coprilo di vino e lasciali a macerare per sette giorni. Dopo sette giorni ritirali dal vino e sostituiscili con altri petali freschi e procedi nello stesso modo. Fai questo per tre volte. Alla fine togli i petali e filtra il vino e, quando lo vuoi bere, aggiungi del miele per farlo diventare rosato. Usa petali di rosa ben asciutti. Puoi fare la stessa cosa con le violette.”

Si può fare ancora oggi…se provi scrivimi! 🙂

Se ti piacciono gli abiti tradizionali, la mostra si protrae fino al 15 settembre, a Palazzo Gopcevich a Trieste.

Se ti piace la rosa potresti leggere anche

Una rosa da sognare e da bere…l’olio essenziale di rosa

E alla rosa si abbina bene l’olio essenziale di Sandalo

Se ti piacciono i profumi speciali, leggi questo articolo sull’Attar di Magnolia

Se vuoi conoscere ricette cosmetiche naturali da fare a casa inizia il 13 ottobre il corso online dal vivo di Autoproduzione, Aromaterapia e fiori di Bach

Una rosa da sognare e da…bere! L’olio essenziale di Rosa, ricette e sfumature

La Rosa è un fiore stupendo. Parlare di rose non è semplice, ne esistono migliaia di tipi che differiscono molto uno dall’altro. Qualche giorno fa ho avuto la possibilità di visitare il Roseto Niso Fumagalli di Monza. Sono una affezionata visitatrice da anni, e ogni anno questo posto splendido non delude.

Mentre passeggiavo tra i roseti, pensavo a quanta tradizione ci sia dietro a questo fiore, a questo incanto che ha ammaliato poeti, scrittori…profumieri e cuochi. Probabilmente è il fiore di cui si parla di più nella storia dell’uomo.

Elena Cobez corsi di aromaterapia
eccomi in mezzo alle rose...

Altri fiori hanno avuto sorti affini, ma la rosa ha qualcosa di speciale.

Amata dai profumieri di tutto il mondo, con la rosa si produce un Attar speciale in India, che lega il profumo del sandalo alla fragranza delle rose.

In aromaterapia è un fiore usato sia per tonificare la pelle che per curare l’anima e le emozioni delle persone che hanno bisogno di un sostegno e di maggiore forza e equilibrio…ci vuole circa un ettaro di rose per fare un litro di olio essenziale…

Alcune ricette possibili con l’olio essenziale di rosa:

Per la pelle

In 30 ml di olio di jojoba

3 gocce di olio essenziale di rosa damascena

10 gocce di olio essenziale di sandalo

8 gocce di olio essenziale di incenso

corso di aromaterapia | olio essenziale di rosa
Una rosa profumatissima

Per un massaggio tonificante “speciale”

In 50 ml di olio vegetale di mandorle dolci addizionato di 5 ml di olio di calophylla inophylla

10 gocce di olio essenziale di legno di rosa

3 gocce di olio essenziale di rosa damascena

5 gocce di olio essenziale di cipresso

Per un profumo che solleva l’anima

Questa ricetta unisce le virtù di due fiori da profumeria: la rosa e il neroli, cioè i fiori di arancio amaro.

In 30 ml di olio vegetale di jojoba

5 gocce di olio essenziale di rosa damascena

5 gocce di olio essenziale di neroli

5 gocce di olio essenziale di lime

Camminare in mezzo a tante rose costituisce una magia perchè alcune sono profumate e altre no; in questo modo, camminandoci in mezzo, si viene colti ogni tanto da una brezza profumata e non è facile capire subito quale bella rosa ci abbia salutato con la sua fragranza…

bevanda all'olio essenziale di rosa
Ecco la limonata alla rosa!

Ho incontrato rose di tutti i colori, e rose davvero difficili da vedere altrove.

Mentre tornavo a casa, ho visto in una enoteca in vetrina questo prodotto: una limonata alla rosa. Mi è sembrata subito una bella idea, e non ho esistato a comprarla. Risultato: stupenda! Da provare!

Se ti piace la rosa potresti amare anche…

l’olio essenziale di Sandalo in aromaterapia e la sua fragranza

gli Attar in Ayurveda e aromaterapia– parliamo dell’Attar di Magnolia

Se ami l’abbinamento delle essenze con la cucina sarai interessato magari allo Zafferano e alla Curcuma…anche nel massaggio 🙂

E se vuoi preparare creme unguenti e oli alla rosa ti aspetto al corso online che inizia il 9 giugno e al corso di autoproduzione di oli, creme e unguenti a Milano il 19 giugno 2011