alla ricerca dell’equilibrio – il profumo di elemi

[English version of the article – A balanced scent, Elemi]

L’Elemi (Canarium luzonicum), o Elemi di Manila, è un albero endemico nelle Filippine, e raggiunge un’altezza di trenta metri; ogni albero può produrre fino a cinque chilogrammi di resina. A noi arriva sia sotto forma di resina pura, sia come olio essenziale.

La resina aromatica ha un colore giallo chiaro, inizialmente con una consistenza simile al miele e successivamente quando indurisce, può risultare sia mediamente morbida che dura con inserti di corteccia e frammenti di legno.

Resina di Elemi, photo Elena Cobez

Sia la resina che l’essenza donano calma, equilibrio, con una nota speziata che in particolare nell’olio essenziale emerge con forza.

L’odore è fresco e ricorda il pepe e il limone. Si può percepire una sensazione di collegamento tra l’alto e il basso, la terra e il cielo, un equilibrio della parte luminosa con quella radicata e terrena – il profumo agrumato e speziato è intenso e invita alla presenza e alla calma.

Nella fumigazione della resina rimaniamo avvolti dal profumo quieto, intenso, fresco che può essere ideale accompagnamento per una meditazione, una lettura, o un momento di semplice relax e benessere.

All’olio essenziale, ricco in terpeni, sesquiterpeni e alcoli, vengono riconosciute proprietà cicatrizzanti, antisettiche, balsamiche e stimolanti/equilibranti. Possiamo provare a utilizzarlo nei massaggi, nei pediluvi e in diffusione nell’ambiente, quando abbiamo bisogno sia di sentirci “presenti” che di una sensazione di calma e serenità attiva.

Una ricetta benessere da diffusione con l’Elemi:

Elemi (Canarium luzonicum) 4 gc

Mandarino (Citrus reticulata) 4 gc

Limone (Citrus limon) 2 gc

.

la scoperta del proprio dono essenziale (core gift)

[English version of the article – The discovery of your Core Gift]

Dono – questa parola ha tanti significati, e ognuno di noi, di fatto, è un portatore di doni. Ossia ognuno di noi ha in sè, almeno tre tipologie di doni:

  • il dono della presenza – essere presenti per sè e per gli altri;
  • i doni di tipo materiale;
  • i doni che provengono dalla nostra interiorità e dall’esperienza: doni di saggezza, i talenti, le attitudini profonde della nostra personalità.

Questi ultimi mostrano e provengono dalla nostra missione di vita, che può avere più sfaccettature, ma che mostra una chiara direzione se sappiamo leggerla e ascoltarla.

I doni non sono skills, cioè capacità tecniche – i doni sono qualità e attitudini alla base del nostro comportamento e di ciò che ci muove nella vita. Possono essere portati a compimento attraverso l’apprendimento di alcune capacità tecniche, ma non si esauriscono in esse (se per esempio il mio dono è essere creativo, posso applicarlo in tanti modi e non solo, per esempio, iscrivendomi a un corso di pittura, o musica, o danza ecc.).

Per quanto riguarda il dono essenziale, lo intendiamo come una qualità unica che hai da condividere con gli altri. È collegato e rafforzato dalle tue esperienze di vita, in particolare dalle sfide che hai affrontato. Conoscere il proprio Dono essenziale permette di condividerlo meglio con gli altri, porta l’attenzione al proprio senso di scopo e di benessere, e guida il processo decisionale sul tuo cammino futuro.

Se sei in un momento di transizione, nel quale hai bisogno di trovare chiarezza e dei punti fermi che siano dentro di te e non fuori per poter fare delle scelte nel tuo prossimo futuro, il lavoro sul Core Gift è per te.

Una ricerca estensiva sul Dono Essenziale è stata svolta dal Core Gift Institute di Seattle (USA), visita il loro sito: www.coregift.org

Aromatherapy and life/creativity coaching

×