Tag Archives: autoproduzione casalinga

ricette di autoproduzione di unguenti con gli oleoliti

Oggi proviamo a cimentarci con le creme e unguenti scatenando la nostra creatività e combinando erbe officinali e oli essenziali in base
alle diverse esigenze. Utilizzeremo anche gli oleoliti dei quali abbiamo parlato nel precedente articolo.

Le pomate anidre (unguenti) non contengono acqua e alcool. Non avranno bisogno di conservanti e sarà più semplice la preparazione.

Cominciamo con la crema alla calendula, un must da avere sempre a portata di mano e molto versatile.
Ha notevoli proprietà cicatrizzanti, antinfiammatorie, lenitive protettive e antimicotiche.
Porta enorme sollievo in caso di pelle screpolata, geloni, allevia il prurito, protegge dagli agenti esterni, dal freddo, ed è ottima per le pelli arrossate dei bambini.
Io la uso per le mani, per le labbra e in generale quando ho la pelle molto secca e arrossata.

Ingredienti:
45 gr. di oleolito di calendula
10 gr. di cera d’api
7 gocce di oli essenziali di arancio dolce e lavanda.

Puoi decidere tu la densità che preferisci aggiungendo o diminuendo la quantità di oleolito.

Procedura:
Scaldare a bagnomaria l’oleolito insieme alla cera d’api a fuoco molto basso (non superare i 60 gradi).
Togliere dal fuoco il tutto quando la cera d’api sarà completamente sciolta e aspettare qualche secondo che la temperatura si abbassi per aggiungere gli oli essenziali.

Versare in contenitori di vetro, possibilmente scuri e riciclati, la crema ancora calda. Chiudere i vasi quando la crema è raffreddata.

Burro antisettico e nutriente per mani dalla pelle elastica e idratata in profondità.

Ingredienti
35 ml di oleolito di rosmarino
10 gr di burro di karitè
10 gr di cera d’api
3 gocce di olio essenziale di lavanda
3 gocce di olio essenziale di limone
3 gocce di olio essenziale di eucalipto

Sciogliere il burro di Karitè e la cera d’api a bagnomaria, aggiungere l’oleolito di rosmarino, e infine aggiungere gli oli essenziali.
Puoi decidere tu la densità che preferisci aggiungendo o diminuendo la quantità di oleolito.

Prova a sperimentare queste ricette mettendoti all’opera!

Buon divertimento e a presto con nuove ricette e incontri dal vivo (appena possibile!), per i nostri corsi residenziali insieme a Elena Cobez nella fiabesca cornice della Selva Positano!

***

Questo articolo è stato scritto da Martha Rubino de La Selva di Positano. Martha si occupa di cosmetica naturale e ospita alla Selva percorsi di formazione in aromaterapia e altre discipline olistiche quali lo yoga. https://laselvacosmetici.com/

il benessere dei capelli: ricette di autoproduzione di oli e impacchi

[English version of the article – Hair wellness diy using infused oils and essential oils]

Prenderci cura dei nostri capelli è un momento piacevole e divertente; in particolare con l’uso di oli essenziali e oleoliti è possibile fare in modo semplice autoproduzione in casa.

Per esempio con l’oleolito di rosmarino puoi preparare un olio per capelli davvero speciale. Puoi farlo in olio d’oliva o meglio ancora in olio di jojoba.

Una ricetta:

50% di oleolito di rosmarino
20% olio di avocado,
20% olio di oliva o jojoba,
10% olio di cocco.

Aggiungi qualche goccia di olio essenziale, puoi scegliere tu un olio essenziale o più di uno, anche in base alle tue esigenze:

  • Lavanda, rivitalizza, dona lucentezza, previene la caduta e favorisce una naturale ricrescita.
  • Timo, aumenta il flusso di sangue al cuoio capelluto e ringiovanisce i follicoli piliferi,favorisce la crescita dei capelli rinforzandoli. E’ un olio forte va usato con moderazione,
    meglio insieme ad altri oli essenziali lenitivi come ad esempio la lavanda.
  • Ylang ylang, ideale capelli secchi, dona lucentezza, morbidezza e corpo.
  • Limone, essiccante e chiarificante ideale per un cuoio capelluto grasso.
  • Legno di cedro, contrasta la caduta dei capelli. Migliora la circolazione sanguigna e stimola i follicoli piliferi, determinando una crescita vigorosa dei capelli.
  • Arancio dolce, dona luminosità, ravviva i riflessi ramati ed evita le doppie punte, esalta i naturali giochi di luce. Indicato per i capelli secchi.
  • Salvia sclarea, contribuisce alla crescita dei capelli, regola la produzione di sebo e controlla la forfora. Utile per cute e capelli secchi e crespi.

Le proprietà del nostro olio capelli:
previene la perdita di proteine ed integra la carenza di oli naturali del capello causata dall’esposizione alle tossine e agli shampoo frequenti. Rafforza i capelli favorendo una crescita più veloce e sana, sigilla il follicolo del capello, preservandone l’idratazione. Combatte la secchezza e il depositarsi del sebo sulle radici. Ha un’azione sebo regolatrice ed equilibrante.

Come usarlo
Puoi fare degli impacchi di circa 30 minuti o anche di più se puoi ricordando di massaggiare delicatamente con i polpastrelli dalla radice e successivamente fai uno shampoo delicato.
Oppure puoi aggiungere un cucchiaio di olio capelli nel tuo shampoo abituale purchè sia neutro e naturale. Agita bene in modo che si amalgami. Otterrai così uno shampoo nutriente e ricco.

***

Questo articolo è stato scritto da Martha Rubino de La Selva di Positano. Martha si occupa di cosmetica naturale e ospita alla Selva percorsi di formazione in aromaterapia e altre discipline olistiche quali lo yoga. https://laselvacosmetici.com/