Tag Archives: santalum austrocaledonicum

profumo di sandalo, profumo di serenita’

Il profumo dell’olio essenziale di Sandalo è uno dei miei preferiti, e mi riporta sempre a una dimensione di serenità. Questo legno, utilizzando soprattutto in India a scopi cosmetici, rituali, e anche per la fabbricazione di mobili (ebbene sì!), porta con sè una sensazione di quiete morbida e di profondità consapevole.

Attualmente in aromaterapia si fa un uso maggiore del Sandalo australiano (Santalum spicatum e Santalum austrocaledonicum, della Nuova Caledonia) mentre tradizionalmente il sandalo utilizzato in India è il Santalum album, specie attualmente protetta.

Puoi utilizzare questo splendido olio essenziale per:

1- Rilassarti, soprattutto quando hai bisogno di un momento di raccoglimento sereno;

2- Come anti-infiammatorio, nella tradizione ayurvedica è considerato un rimedio per il dosha Pitta, possiamo dire che il sandalo tende a compensare l’elemento fuoco;

3- per meditare, versando qualche goccia in diffusione;

4- se lo utilizziamo nel massaggio, ricordiamoci che è un tonico della circolazione venosa e linfatica.

In una narrazione mitica su Rama, si dice che un giorno un discepolo gli abbia chiesto quale fosse la differenza tra bene e male. Rama rispose che la differenza tra bene e male era la differenza che c’è tra il legno di sandalo e un’ascia.

Il legno di sandalo dona naturalmente la sua fragranza. L’ascia invece sa solo colpire e tagliare. Quando l’ascia si scaglia sul legno di sandalo, lo taglia, lo può ridurre a pezzi, ma il legno continua a emanare fragranza in modo generoso; non solo ma con il legno ridotto in poltiglia si crea una pasta che si spalma sul terzo occhio, facendone uno strumento sacro.

L’ascia può soltanto tagliare, ed essere successivamente ribattuta e il metallo utilizzato anche per altro. Dunque Rama spiega che questa è la differenza tra bene e male: chi nel cuore ha un buon sentimento riuscirà a compiere azioni buone anche a fronte di difficoltà, continuando a dare fragranza attraverso ciò che fa, evolvendo verso una nuova qualità di se stesso.

La magia dell’olio essenziale di Sandalo e le sue tante proprietà | Corso di Aromaterapia

Olio essenziale di Sandalo | Corso di Aromaterapia
il misticismo dell'incenso e del sandalo...

Il legno di Sandalo è in uso in India da millenni…

• Viene bruciato all’interno dei templi per profumare e pulire l’aura dei luoghi e delle persone

• Vengono costruiti mobili col suo legno

• Viene distillato un olio essenziale pregiatissimo (Santalum album)

• Il Sandalo è una della materie più antiche in uso come incenso

• Il Sandalo viene usato anche per la cosmetica, in particolare la polvere di sandalo. In India se ne fa un uso estensivo senza pensare alle conseguenze…

La fragranza del Sandalo porta pace interiore, pulisce l’aura, porta le mente verso la quiete.

Una delle meraviglie dell’olio essenziale di Sandalo è che MIGLIORA NEL TEMPO. Nel tempo cioè acquisisce sfumature più profonde che di fatto ne valorizzano ancora la trama olfattiva. Il luogo più legato alla produzione di oggetti e prodotti di Sandalo è Mysore, nel sud dell’India. Purtroppo l’uso estensivo e cieco di questo albero ha messo in pericolo la sua esistenza e attualmente il Santalum album indiano è raro, costoso, e gli alberi sono sotto protezione governativa.

Un altro Sandalo, dalle qualità olfattive gradevoli è il Santalum Austrocaledonicum, il più usato ora in aromaterapia per la sostenibilità della sua produzione (anni fa non si parlava di sostenibilità e quindi venivano usate alberi e piante senza pensare alle conseguenze…che si sono poi viste e sono state disastrose).

Se vuoi guardare un estratto della lezione online che ho tenuto sul Sandalo vai a questo link

Corso di Aromaterapia – l’olio essenziale di Sandalo

In sintesi le proprietà del sandalo:

1- Rilassante potente

2- Decontratturante

3- Anti-infiammatorio, anti-Pitta

4- Adatto alla meditazione in diffusione

5- Tonico della circolazione venosa e linfatica

6- Equilibrante nervoso

Una vera meraviglia, sotto ogni punto di vista.

Altri articoli che possono interessarti…

La meditazione con l’olio essenziale di Incenso

Aromaterapia ayurvedica: cosa significa usare l’aromaterapia in Ayurveda?

Che cosa sono i punti Marma in Ayurveda?

Giovedì 7 aprile inizia un corso online di aromaterapia e fiori di Bach per la Bellezza e il Benessere