Category Archives: Olio essenziale di Vaniglia (oleoresina)

Ricette di Aromaterapia per una Pasqua profumata

Eccoci a un articolo tutto dedicato alla Pasqua e ai suoi Colori e Profumi. In questi giorni riflettevo su quanto sia colorata la Pasqua: tutte la creatività dei pasticceri si riversa nella creazione di uova di Pasqua con decorazioni e colori, e la primavera porta una nuova luce e nuovi colori attraverso la Natura, che comincia a esplodere di suggestioni.

I papaveri che vedi nella foto qui sotto li ho fotografati in questi giorni, all’Orto Botanico di Brera a Milano, un luogo per me meraviglioso e ricco di suggestioni.

Così camminando fra le piante ho pensato di scrivere qualche ricetta olfattiva da diffondere nell’ambiente il giorno di Pasqua, per creare una vera e propria Pasqua profumata.

Aromaterapia per la Pasqua

Premessa alle seguenti sinergie: sono pensate per la profumazione ambientale, e il numero di gocce varia a seconda della grandezza della stanza e della sensibilità dei presenti…quindi ti invito a usare la tua creatività e a scegliere la tua “intensità olfattiva”…

Sinergia Pasqua felice

Neroli 5gc

Mandarino 10gc

Menta piperita (poca!) 2gc

Per un giorno Pasquale sereno e allegro, con la soavità dell’olio essenziale di Neroli, la gioia dell’olio essenziale di Mandarino, e la freschezza dell’olio essenziale di Menta piperita.

Sinergia Pasqua da mangiare (per pranzo)

Rosmarino 7 gc

Maggiorana 5 gc

Alloro 3  gc

Per una tavola profumata di aromi alimentari, che stanno bene con il pasto e lo rendono più ricco di suggestioni: l’olio essenziale di Rosmarino, pungente e ricco, l’olio essenziale di Maggiorana, dolce e aromatico, e l’olio essenziale di Alloro, piacevole e stimolante.

Sinergia Uovo di Pasqua (quando si beve il caffè e si mangia l’uovo)

Vaniglia 5 gc

Cardamomo 2 gc

Pepe nero 5 gc

Questa è una sinergia che valorizza i sapori del caffè e del cioccolato: annusata nell’ambiente diventerà un naturale complemento a questo momento goloso e dolciario. L’effetto quasi ipnotico della Vaniglia, unito all’olio essenziale di Cardamomo e a quello di Pepe nero, renderà ancora più apprezzati sia il caffè che il dolce.

Tutte queste sinergie sono da diffusione nell’ambiente e non da mangiare :-) sarai sorpreso da quanto possa fare un odore nell’aria per la nostra percezione del gusto. Buona Pasqua profumata!

Vanilla planifolia, la Vaniglia da un punto di vista simbolico e sottile in Aromaterapia

La Vaniglia…questo meraviglioso aroma che molte persone amano, e che dona ai prodotti di pasticceria un gusto e profumo speciali e avvolgenti…

Oggi riflettiamo sulla Vaniglia da un punto di vista più simbolico e sottile; quanto segue è frutto di una mia riflessione personale, e vuole essere uno spunto per “andare oltre” alle solite considerazioni sulle essenze più note, o sugli aromi che ci troviamo tra le mani spesso ma che in realtà non conosciamo a fondo.

Oleoresina di Vaniglia in PsicoAromaterapia(Illustrazione: Marjoire Leggitt)

La Vaniglia, che in Aromaterapia viene utilizzata in forma di oleoresina, ha un odore profondo, caldo, quasi di rum. La sua perfetta avvolgenza ci ricorda un abbraccio forte; a me personalmente ricorda la figura di una donna forte, calda, dolce. La dolcezza della Vaniglia naturale è intensa ma non è stucchevole; le sue origini come pianta spontanea sono in Messico. Nata quindi da un territorio dove l’energia di terra è molto forte (nello stesso territorio ricordiamo nasce il Cacao e il Legno di Campeggio), la Vaniglia, con la sua squisita femminilità, porta a livello psicologico un supporto forte e allo stesso tempo dolce, un caldo sorriso in un volto pieno di luce.

L’odore dell’oleoresina di Vaniglia è elevante, pieno, ricco di forza, e il profumo in particolare della Vaniglia proveniente dal Messico mantiene una maggiore intensità e “forza di terra” rispetto alla Vaniglia coltivata per esempio in Madagascar.

Questa immagine di una donna forte, intensa, ispiratrice descrive bene quale possa essere l’uso di questo olio essenziale in PsicoAromaterapia. E per un attimo, vorrei portare la tua attenzione su cosa sia invece la vanillina.

La vanillina si trova in commercio in polvere, ha un odore di Vaniglia portato all’ennesima potenza, diciamo un dolce dal mio punto di vista edulcorato e stucchevole . La vanillina è usatissima in pasticceria e in generale anche in profumeria, dove l’odore della Vaniglia è stato sostituito da molte varianti chimiche.

Immaginiamo ora per un attimo il significato simbolico della sostituzione: in un profumo femminile per esempio, immagina cosa significhi usare l’olio essenziale di Vaniglia, con la sua ricchezza energetica e simbolica, e cosa possa voler dire utilizzare invece un “odore di Vaniglia”, che sia creato “a tavolino”. A che donna ti fa pensare la vanillina? A quale tipo di femminilità?

Ecco uno dei motivi per i quali la Profumeria botanica è un percorso interessante e interiore: l’uso delle sostanze prime, originarie, vegetali ci permette di conservarne tutta la parte energetica, simbolica, viva, dinamica…e quindi di preparare profumi che abbiano ancora intatto il “messaggio” energetico, psicoaromaterapico delle essenze, e quindi delle piante dalle quali esse provengono.

Le oleoresine implicano un processo estrattivo nel quale si utilizza per esempio l’esano, quindi non sono “purissime” come fossero estratte in corrente di vapore; detto questo, l’integrità della forza odorosa e energetica della sostanza è verificabile da chiunque anche soltanto olfattivamente. Volendo utilizzare un preparato autoprodotto, si possono comprare dei baccelli di Vaniglia, e metterli in macerazione in alcol, per fare una tintura profumata.

La Vaniglia è, dal mio punto di vista, espressione di una femminilità piena, dolce, ispiratrice…Questa intensità, questa forza vitale e  bellezza può essere trasmessa solo dalla pianta e dalle sue espressioni olfattive originarie anche perchè la sua ricchezza espressiva proviene da un insieme di molecole, non soltanto da una…!

Qui puoi leggere ulteriori approfondimenti sull’uso dell’olio essenziale di Vaniglia.