Category Archives: Olio essenziale di Ylang Ylang

Aromaterapia e Stress da Rientro

Passare da momenti all’aria aperta e tempo libero al rientro nel proprio ambito lavorativo non è sempre facile (quasi mai)!

Il rientro può essere vissuto in due modi; chi è ricaricato di energia e pronto a mettersi all’opera, o chi soffre il passaggio e in realtà una volta rientrato vorrebbe essere ancora in vacanza…

La chiamano “depressione da rientro”, o “stress da rientro”: si tratta della difficoltà di affrontare la vita quotidiana dopo che per un periodo più o meno lungo siamo stati lontani da quella che è la vita “normale”.

La Vaniglia...oleoresina di Vaniglia in Aromaterapia

Una delle sensazioni maggiori credo sia il passaggio da ritmi liberi a ritmi costretti (orari definiti, lunghe ore d’ufficio ecc.). Altro elemento sono gli spostamenti (soprattutto nelle grandi città, dove spesso per andare a lavorare si fa un vero e proprio viaggio, tra treni, metropolitane e autobus). E poi ancora, la quantità di persone che si muovono in città: per chi ha scelto vacanze nella natura, e magari in luoghi non molto affollati, affrontare ora questa densità di presenze può essere sconcertante.

Quindi per chi vive il rientro con difficoltà, ecco alcune ricette aromatiche di supporto:

Ricetta sinergica “gentile” con Ylang e Mandarino e fiori di Bach:

nel diffusore delle essenze, utilizziamo

3 gocce di olio essenziale di Ylang ylang

5 gocce di olio essenziale di Mandarino

3 gocce del fiore di Bach Gorse

3 gocce del fiore di Bach Walnut

e per chi ha bisogno di un supporto più incisivo aggiungiamo anche

2 gocce di olio essenziale di Cedro atlantico.

Oppure una ricetta un poco più “orientale“:

5 gocce di olio essenziale di Sandalo

3 gocce di oleoresina di Vaniglia

1 goccia di assoluta di Gelsomino

3 gocce del fiore di Bach Gorse

3 gocce del fiore di Bach Walnut

Aromaterapia e Stress da Rientro

Se ti piacciono i sentori agrumati e frizzanti potrai diffondere:

5 gocce di olio essenziale di Litsea cubeba

3 gocce di olio essenziale di Limone

3 gocce di olio essenziale di Menta piperita.

Qualcuno si chiederà: ma usi i fiori di Bach anche nel diffusore? La risposta è sì. Se questo uso non ti convince (su questo argomento ci sono ampi dibattiti) puoi prendere il fiore di Bach nel modo tradizionale, cioè per bocca, facendotelo preparare dal tuo erborista o farmacista.

Il passaggio dalle vacanze alla vita di città, o in generale alla vita lavorativa, comporta un vero e proprio “adattamento” che nelle prime fasi può essere difficile. Per questo passaggio il fiore di Bach Walnut può essere particolarmente indicato, per cercare un maggiore equilibrio durante questa fase di transizione.

Gli oli essenziali e i fiori di Bach sono dei validi aiutanti per superare questo momento così delicato…con l’augurio che presto ognuno di noi trovi il suo nuovo assestamento, o cambi quelle cose che sente che è giunta l’ora di modificare. A presto!

Olio essenziale di Ylang Ylang – Flusso e Femminilità per ritrovare Armonia

Odori e profumi smuovono molto di noi, smuovono le nostre emozioni e ciò che siamo più intimamente. Attraverso gli oli essenziali, sostanze altamente specializzate che hanno un impatto considerevole anche sull’essere umano, possiamo darci supporto per armonizzare il nostro umore.

A questo scopo l’uso degli oli essenziali nell’ambiente può essere particolarmente utile, per dare una certa atmosfera e creare un ambiente piacevole. Ricordiamoci che gli oli essenziali sono sostanze solari, che possono essere indicati proprio per sostenere con energia e luce tutti noi. Quando maneggiamo gli oli essenziali in realtà stiamo utilizzando dei principi ricchi di energia, in particolare di energia solare.

L’Ylang Ylang è già conosciuto per le sue proprietà rilassanti, afrodisiache, ed è una sostanza molto usata in profumeria.

Olio essenziale di Ylang Ylang

Un aspetto molto presente nell’Ylang è la sensazione d’acqua, non nel senso che odora d’acqua, ma nel senso che ha una pervasività che è un’onda. Questa onda che ha fatto bene a tante persone in realtà rappresenta la possibilità di restare nel flusso. Rilassa perchè restituisce questo senso di fluidità – è una sostanza che smonta il sistema di controllo e porta maggior nutrimento e attenzione alla parte più intuitiva di noi.

In questa epoca in cui gli aspetti mentali sono molto presenti, questo olio essenziale può aiutare le persone che hanno bisogno di agganciarsi a una parte di sè meno mentale e più intuitiva.

Con l’Ylang possiamo accedere a una intelligenza più profonda in noi, potremmo chiamarla “intelligenza sensibile“. La sensazione che porta è davvero fluida, come una barca che si muove su un fiume, navigare in un flusso che è spontaneo (e da qui a mio avviso anche l’aspetto afrodisiaco).

Smorzare quindi i toni della mente e bilanciare – come sempre non si tratta di andare a uno degli estremi (tutto intuizione o tutto mente). C’è secondo me un bisogno profondo di bilanciamento, e l’Ylang può essere un aiuto.

Il suo odore intenso potrebbe respingere i più sensibili; attenzione alla qualità della sostanza perchè è un olio essenziale che se non è eccellente può risultare veramente stucchevole.

Per saperne di più, puoi rivedere l’incontro online di Aromaterapia emozionale tenuto per gli iscritti alla Newsletter qui.

[photo: Wikipedia]

Stelle cadenti a San Lorenzo, Aromaterapia per un momento di Volontà e Ispirazione

La notte di San Lorenzo cade il 10 agosto, ed è una notte segnata da un evento speciale, le “stelle cadenti”. Questo momento così particolare, nel quale frammenti e residui anche di comete, che al contatto con l’atmosfera terrestre diventano luminosi, ci può portare ad una riflessione più ampia. Rudolf Steiner considerava questo momento importante, dicendo che le stelle cadenti erano una sorta di “ferro cosmico” che veniva a contatto con la Terra; e che questa energia, simbolicamente, indicava una grande forza a disposizione, tanto più che agosto è il mese del Leone, quindi del Fuoco del Cuore. E quindi unire una forza “di ferro” con la forza del cuore, potrebbe significare trovare in sè il coraggio e la determinazione a fare un “prossimo passo” personale importante.

Aromaterapia e Cosmologia Chaval Brasil via Compfight

Dunque ci prepariamo ad un momento energetico di intensa spinta e energia, e questo può portare alle persone pronte un impulso ad agire, e per chi magari è ancora titubante, può essere un momento nel quale ci si sente “costretti” ad andare avanti. Questo può portare dello stress…e per aiutarci vediamo a quali oli essenziali possiamo fare appello.

Se sei una persona entusiasta, e in questo momento non vedi l’ora che che le cose cambino, e soprattutto sei pronto ad assumerti tutta la responsabilità del tuo percorso, allora il 10 agosto e i giorni seguenti saranno per te un bel balzo in avanti, che potrai agevolare con alcuni oli essenziali equilibranti. Un olio essenziale ormai usato da tutti è la Lavanda Angustifolia, e ti consiglio proprio questa Lavanda di altopiano (e non altri ibridi) per trovare serenità e connessione su un piano più elevato. E’ molto importante non banalizzare l’olio essenziale di Lavanda, in un periodo nel quale tutti lo distillano e tutti lo usano. Ricordati che di Lavande ne esistono tante, e quella che in genere ha un aspetto più sottile e “montano” è la Lavanda Angustifolia, che sento facilmente collegata con gli aspetti sottili e cosmici, e che potrà favorire questa connessione sui piani più sottili, rimandendo comunque in equilibrio (in questi casi è fondamentale).

Sempre per gli entusiasti e magari un poco impulsivi, un olio essenziale che trovo interessante è il Vetiver (soprattutto se siete uomini o vi piacciono gli odori che sanno di “affumicato” e di terra). Questa essenza può sostenerti nel trovare un forte radicamento e concentrazione, in un momento di “salto”.

Ylang Ylang, Aromaterapia per la notte di San LorenzoCreative Commons License Zaqqy via Compfight

Per chi invece si sente frenato, beh è ora di lasciarsi andare, e un olio essenziale che può aiutarti facilmente secondo me è l’Ylang Ylang. Fiore dolce e suadente, piace a chi ama la seduzione sottile, abbraccia con tenerezza, e scioglie anche la roccia più dura. Se ti senti in tensione, sicuramente questo olio essenziale può darti una mano – a patto che ti piaccia il suo odore…! Qualcuno lo trova troppo dolce.

Se senti di voler lasciar andare, ma a tanta dolcezza non riesci ad abituarti, un’altra essenza può venirti in aiuto: il Mandarino verde. Essenza delicata, che fa dell’idea di Semplicità il suo punto di forza, potrà darti quella carezza che ti serve quando senti che tutto il resto spinge e tu ci sei in mezzo. Il Mandarino, frutto piacevole e rigenerante saprà esserti accanto quando hai bisogno di sentire te stesso e nessun’altro, con gentilezza.

Siamo in un’epoca nella quale i cambiamenti sono veloci, le energie presenti sono forti, e dobbiamo imparare a relazionarci con una realtà che si modifica ad ogni istante. Oggi più che mai, la capacità di interpretare il nostro legame con la Terra e il Cosmo è importante, per sentirci connessi e darci senso. In questo ci aiutano anche gli oli essenziali, che come messaggeri veloci e concentrati ci sono accanto in un cammino di trasformazione e pienezza.