Category Archives: Olio essenziale di Menta

Scegliere e fare Chiarezza…le Vie della Scelta Interiore

A volte ci sentiamo confusi. Tante opzioni da scegliere, tante occasioni da valutare. Internet ci ha abituato a questo: prova a digitare su Google un tema che ti sta a cuore, e vedi cosa esce. Quanti risultati trovi? Migliaia. Nella prima pagina sono dieci. Come scegli tra queste prime dieci opzioni? Vai a “naso”? :-) Non ce ne rendiamo conto, ma internet ci mostra una infinita quantità di opzioni, e avere percezione di quello che esse rappresentano davvero non è facile.

Ci sono persone che sono venute da me dicendo “ho guardato il tuo sito e mi sono sentito bene. Ho pensato che se mi sentivo bene anche la persona che avrei incontrato sarebbe stata così”. Questa è una chiave importante per la scelta: la percezione. Ed è proprio l’allenamento alla sensibilità e alla percezione che ci può facilitare nella scelta.

Wild Oat dei Fiori di Bach

La mente non sa scegliere; la mente valuta pro e contro di ogni opzione e a un certo punto resta intasata. Frase tipo “non so cosa fare”. Certo, da un punto di vista mentale sono infinite le opzioni; ma è il corpo che ci può indicare quale tra queste mille opzioni è quella che ci fa stare meglio. Perchè se la scelta non ci piace, il corpo si ribella. Se qualcosa non va, si ribalta tutto dentro. Succede a tutti – me compresa. Nel momento in cui iniziamo a seguire il nostro istinto e il nostro intuito, le cose iniziano a fluire. Mi viene in mente il fiore di Bach Scleranthus, quando la persona fatica a scegliere tra due opzioni. In realtà noi ogni giorno scegliamo tra migliaia di opzioni, e co-creiamo di continuo la nostra realtà. Anche alzarsi al mattino è una scelta; è una scelta ogni cosa che facciamo. 

Non sarà un caso che proprio Edward Bach con i suoi fiori, abbia dedicato una parte proprio alla funzione della scelta (principalmente secondo me Scleranthus, Cerato, Wild Oat) ed essa è, nel caso di Wild Oat, collegata alla missione di vita. Più impariamo a scegliere, più riusciamo ad avvicinarci a noi stessi. La scelta nasce da una chiarezza interna, non da una serie di valutazioni fatte sulla base di…che cosa?  La prima cosa da cercare dunque è la chiarezza, e per fare chiarezza abbiamo bisogno di spazio. Sarebbe facile fare pulizia in uno sgabuzzino sommersi di roba vecchia? Eh no. Bisogna pian piano tirare fuori tutto e scegliere cosa tenere…cosa buttare…e magari cosa aggiungere. 

A questo proposito tempo fa avevamo parlato dell’olio essenziale di Menta…e di altre essenze per la Chiarezza e la Concentrazione.

Sei pronto ad aprire lo sgabuzzino? Se pensi di farlo, i fiori prima citati potranno esserti di aiuto (anche se come sempre i contenuti personali andrebbero valutati per ognuno). Ma fare pulizia è fondamentale. E lo sgabuzzino più da riordinare ce l’abbiamo dentro…!

 

Muffin Aromatici con Oli essenziali di Menta e Limone

Oggi scopriamo insieme una ricetta che mi permette di creare dei bei muffin golosi, con i nostri amici oli essenziali. Personalmente amo la sinergia menta – limone, per una versione dei muffin “estiva”.

Abbiamo bisogno di:

150 gr di farina 00

70 gr di zucchero

2 gocce di olio essenziale di Menta piperita (la mia preferita è la Menta di Pancalieri)

5 gocce di olio essenziale di Limone (io uso quello biologico Pranarom)

lievito

90 ml di latte parzialmente scremato

1 uovo

50 gr di burro

[personalmente uso tutte materie prime o artigianali, di produttori locali, o biologiche].

Muffin aromatici con oli essenziali

Aggiungiamo allo zucchero le gocce dei due oli essenziali.

Prepariamo la fase A, che è costituita dalla farina, alla quale aggiungiamo zucchero aromatizzato e lievito.

Prepariamo la fase B, con uovo, latte e burro che è stato fatto fondere a bagnomaria. Mescoliamo bene.

Incorporare la fase B nella fase A. Mescolare molto bene, deve diventare una sorta di crema densa, niente grumi.

Versiamo il nostro preparato nei pirottini. Preriscaldiamo il forno a 180 gradi. Mettiamo a cuocere i nostri muffin per 20 minuti circa.

Verranno dei bei muffin golosi, con un profumo delicato e un gusto delizioso, che potrai poi modificare a tuo piacimento in successivi esperimenti.

Puoi anche provare a fare i biscotti con oli essenziali, trovi qui la ricetta.

Qui puoi approfondire la conoscenza dell’olio essenziale di Menta di Pancalieri.

 

Il Paese dell’Olio essenziale di Menta in Piemonte – Mirella Chiattone a Pancalieri

Ho la fortuna di passare una mattina con Mirella Chiattone, titolare dell’Azienda Essenzialmenta e figlia di una lunga tradizione pancalierese di produttori di olio essenziale di Menta. Mirella mi illustra con passione e competenza la storia della produzione a Pancalieri e la sua attività, tutta dedicata all’olio essenziale e alla produzione di specialità alimentari e cosmetiche a base di questa straordinaria essenza, visitando il Museo della Menta.

Fin dal 1865 le famiglie di Pancalieri si occupano di Menta e di olio essenziale di Menta – chi nasce e ha vissuto a Pancalieri si abitua ad una vita aromatica a 360 gradi.

Distillazione dell'olio essenziale di menta a Pancalieri

 Un distillatore storico a Pancalieri – photo A. Camoni

La Menta risulta citata come pianta aromatica terapeutica sin dall’antichità, per esempio ne parla Plinio il Vecchio – la varietà di Menta Piperita presente a Pancalieri è la Menta x Piperita rubescens, anche chiamata “Italo – Mitcham” con un profilo olfattivo veramente ricco e speciale. La menta qui viene piantata o col trapianto primaverile o con quello autunnale – il contesto di Pancalieri si inserisce nel Parco del Po che è territorio rigoglioso e ricco di silicio che risulta perfetto per la coltivazione di alcune aromatiche.

Gli anni del 1925-26 furono per Pancalieri gli anni d’oro; Domenico Ulrich diede una spinta importante alla produzione e l’inizio di tutto fu grazie al farmacista Chiaffredo Gamba che iniziò la propagazione della menta e la sua coltivazione.

Mirella mi racconta la storia dei suoi luoghi, e la sua passione si sente. Estrae un campione del suo olio essenziale e me lo fa sentire: percepisco immediatamente la bellezza olfattiva della sostanza, e Mirella mi dice “Questo è il nostro oro”. Io non faccio fatica a crederlo, e ammiro la dedizione che Mirella e tutte le persone che hanno conservato questa tradizione dimostrano.

L’essenza evidenzia all’olfatto un profilo dolce, pungente, fresco, radiante, di grande espansività e ampiezza aromatica. Un olio essenziale pieno di sfumature, che fa intuire la ricchezza e la salubrità dei terreni dai quali proviene.

Mirella Chiattone è presidente della prima Associazione Produttori di Menta a Pancalieri, che mira a proteggere l’alta qualità delle coltivazioni e dei prodotti – a Pancalieri si producono in realtà anche altre piante aromatiche, quali vari tipi di Assenzio, la Camomilla, la Melissa, l’Echinacea, ecc. ma la vera specialità è proprio la Menta e il suo olio essenziale.

Olio essenziale di Menta a Pancalieri

La Casa della Menta di Essenzialmenta di Mirella Chiattone – photo A. Camoni

Mirella mi accompagna anche nella sua “casa della Menta”, uno showroom che è sia luogo di formazione che luogo di vendita di prodotti tutti alla Menta, tutti artigianali.

Mi racconta di quanto tutta la meraviglia che vedo, dall’olio essenziale ai diversi prodotti, sia frutto del suo lavoro e della collaborazione con tante persone, tutte convinte dell’importanza e del valore dei prodotti agricoli locali. E’ in allestimento anche un Giardino delle Mente, dove è possibile vedere, toccare e annusare diversi tipi di menta e apprezzarne le diversità.

La Casa della Menta si trova in via Pinerolo 44 bis, a Pancalieri è può essere visitata negli orari indicati sul sito www.essenzialmenta.it

Mirella ci ospiterà per un corso di Aromaterapia Emozionale e Benessere dal 19 al 21 giugno 2015. Leggi qui per tutte le info.

Mirella Chiattone e Elena Cobez Aromaterapia

Io e Mirella! – photo A. Camoni

Olio essenziale di Menta e spunti di Freschezza estiva

La Menta è uno dei miei oli essenziali preferiti. Ne esistono in realtà molti tipi, e di norma siamo abituati all’odore dell’olio essenziale di Menta piperita. Una delle mie mente preferite è anche la Menta arvensis, che ha note alte ancora più acute, ancora più pungenti della Menta piperita.

Vediamo un pò come possiamo utilizzare questo olio essenziale. Alla Menta sono riconosciute alcune proprietà, tra le quali:

– antinausea

– antibatterico

– tonico stimolante

– antalgico

– mucolitico

– regolatore ormonale femminile.

Con il suo odore così pungente, in parte dolce, e senza dubbio rinfrescante (anche se la Menta è pianta calda, che solo grazie all’effetto che ha sulla percezione ci risulta fredda).

Olio essenziale di Menta Piperita

 

Immagine: Koehler

Un olio essenziale così interessante può essere messo in una miscela da diffondere col diffusore, sia a casa che in uno spazio di lavoro: una sinergia come questa

5 gocce di olio essenziale di Menta piperita

5 gocce di olio essenziale di Limone

5 gocce di olio essenziale di Arancio dolce

che è apparentemente semplice, in realtà darà alle nostre stanze un’energia di leggerezza, purificazione, intento, e darà quel giusto equilibrio tra dolcezza e determinazione. Spesso gli oli essenziali più usati sono dati per scontati, e raramente si colgono i loro aspetti più profondi, energetici ed emozionali.

Olio essenziale di Menta Piperita

Una sinergia più adatta allo studio e ad aumentare la capacità di attenzione, è questa:

5 gocce di olio essenziale di Menta piperita

3 gocce di olio essenziale di Cipresso

5  gocce di olio essenziale di Pompelmo

per un effetto di maggiore attenzione, direzione, sicurezza e centratura.

Una ricetta ulteriore per un effetto fresco, forse più al maschile:

5 gocce di olio essenziale di Menta Piperita

2 gocce di olio essenziale di Vetiver

5 gocce di olio essenziale di Limone

Puoi aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di Menta ai detergenti per pavimenti, per superfici come quelle del bagno e della cucina: avrai un buonissimo odore e una sensazione di pulito maggiore.

La Menta è un olio essenziale non solo rinfrescante, ma purificante e può essere utile sia per stimolare una pulizia interiore, messa nel diffusore per ambienti, sia utilizzata nelle pulizie per purificare gli ambienti.

Il suo aspetto stimolante ti aiuterà inoltre a sentirti più leggero soprattutto nella stagione estiva; diffusa nell’ambiente “alleggerisce” l’aria e renderà la calura più sopportabile. A presto!

Ricette di Aromaterapia per una Pasqua profumata

Eccoci a un articolo tutto dedicato alla Pasqua e ai suoi Colori e Profumi. In questi giorni riflettevo su quanto sia colorata la Pasqua: tutte la creatività dei pasticceri si riversa nella creazione di uova di Pasqua con decorazioni e colori, e la primavera porta una nuova luce e nuovi colori attraverso la Natura, che comincia a esplodere di suggestioni.

I papaveri che vedi nella foto qui sotto li ho fotografati in questi giorni, all’Orto Botanico di Brera a Milano, un luogo per me meraviglioso e ricco di suggestioni.

Così camminando fra le piante ho pensato di scrivere qualche ricetta olfattiva da diffondere nell’ambiente il giorno di Pasqua, per creare una vera e propria Pasqua profumata.

Aromaterapia per la Pasqua

Premessa alle seguenti sinergie: sono pensate per la profumazione ambientale, e il numero di gocce varia a seconda della grandezza della stanza e della sensibilità dei presenti…quindi ti invito a usare la tua creatività e a scegliere la tua “intensità olfattiva”…

Sinergia Pasqua felice

Neroli 5gc

Mandarino 10gc

Menta piperita (poca!) 2gc

Per un giorno Pasquale sereno e allegro, con la soavità dell’olio essenziale di Neroli, la gioia dell’olio essenziale di Mandarino, e la freschezza dell’olio essenziale di Menta piperita.

Sinergia Pasqua da mangiare (per pranzo)

Rosmarino 7 gc

Maggiorana 5 gc

Alloro 3  gc

Per una tavola profumata di aromi alimentari, che stanno bene con il pasto e lo rendono più ricco di suggestioni: l’olio essenziale di Rosmarino, pungente e ricco, l’olio essenziale di Maggiorana, dolce e aromatico, e l’olio essenziale di Alloro, piacevole e stimolante.

Sinergia Uovo di Pasqua (quando si beve il caffè e si mangia l’uovo)

Vaniglia 5 gc

Cardamomo 2 gc

Pepe nero 5 gc

Questa è una sinergia che valorizza i sapori del caffè e del cioccolato: annusata nell’ambiente diventerà un naturale complemento a questo momento goloso e dolciario. L’effetto quasi ipnotico della Vaniglia, unito all’olio essenziale di Cardamomo e a quello di Pepe nero, renderà ancora più apprezzati sia il caffè che il dolce.

Tutte queste sinergie sono da diffusione nell’ambiente e non da mangiare :-) sarai sorpreso da quanto possa fare un odore nell’aria per la nostra percezione del gusto. Buona Pasqua profumata!