Category Archives: Corsi di Aromaterapia

Oli essenziali per il mese di Dicembre: Spunti Profumati per gli Ambienti

In questo periodo sento sempre il bisogno di profumare la casa con oli essenziali che mi diano un senso di “buono”, e questa percezione mi piace ritrovarla anche in qualche sinergia che utilizzo come profumo personale.

La creazione di sinergie aromatiche e profumi botanici è sempre un esercizio interiore, attraverso il quale studiare gli oli essenziali, scoprire nuove sensazioni e comprendere meglio se stessi.

In questa prospettiva, mi piace profumare la casa con sinergie sempre nuove, e qui trovi alcuni spunti per il periodo invernale.

SINERGIA AMBIENTALE 1

5 gocce di olio essenziale di Abete bianco

5 gocce di olio esenziale di Arancio dolce

3 gocce di olio essenziale di Petit grain dell’arancio amaro.

Con questa sinergia crei un ambiente rilassante, balsamico, e invitante. Deve piacere l’aspetto “verde” del Petit grain, arrotondato dall’olio essenziale di Arancio dolce e espanso dall’olio essenziale di Abete bianco. Una sinergia ideale in autunno – inverno per vivere un ambiente sereno in casa.

Olio essenziale di Clementina

Photo Credit: cyclonebill via Compfight cc

SINERGIA AMBIENTALE 2

5 gocce di olio essenziale di Mirto

5 gocce di olio essenziale di Clementina

3 gocce di olio essenziale di Limone

Questa è una sinergia divertente e inebriante, che vede svettare le altezze del Limone e della Clementina, che si accordano con la bellezza dell’olio essenziale di Mirto (se usi oli essenziali chemiotipizzati, prova sia con il Mirto all’acetato di mirtenile sia con il Mirto cineolo).

SINERGIA AMBIENTALE 3

Questa è dedicata a chi ama i boschi e le foreste, e d’inverno sogna (o incontra) i sempreverdi coperti dal manto nevoso, quando la saggezza di questi alberi si fonde col silenzio della neve.

5 gocce di olio essenziale di Pino mugo

7 gocce di olio essenziale di Abete bianco

5 gocce di olio essenziale di Clementina (o Mandarino)

2 gocce di olio essenziale di Ginepro

1 goccia di assoluta di Muschio di Quercia

A presto per nuovi spunti invernali!

Olio essenziale di Cipresso, Interiorità e Connessione

Pochi giorni fa sono stata in Toscana e ho avuto modo di incontrare tanti Cipressi, dai più giovani a quelli più “anziani”. Riflettendo insieme agli allievi sul significato del Cipresso, abbiamo sentito profondamente la dimensione di interiorità e connessione che questo albero porta sia con la sua presenza che col suo olio essenziale.

Olio essenziale di Cipresso

 

Durante il corso tenuto per la Scuola CFC a Villa Alta, Rigoli (Pisa)

Questo olio essenziale così particolare ha odore intenso e scuro, con una nota balsamica, e un fondo che ricorda l’affumicato e la resina.

Tutta questa intensità e forza riporta velocemente verso l’interiorità, invitando a chiudere gli occhi e risalire dentro se stessi verso qualcosa di più alto e sottile. Il profumo dell’essenza amplifica la consapevolezza, dando un senso di presenza e aiutando a lasciar andare quello che non serve più. Il respiro si amplia e siamo riportati a sentirci dentro, con intensità, in modo da poter ascoltare più profondamente la nostra voce interiore.

Per una sinergia ambientale meditativa, puoi provare:

3 gocce di olio essenziale di Cipresso

3 gocce di olio essenziale di Incenso

5 gocce di olio essenziale di Limone

oppure volendo creare una sinergia più leggera:

3 gocce di olio essenziale di Cipresso

5 gocce di olio essenziale di Arancio dolce

5 gocce di olio essenziale di Pompelmo

In Aromaterapia il Cipresso è spesso indicato anche come supporto per ricette per gambe pesanti e stanche, avendo effetto linfo e vasotonico; una semplice applicazione può essere versare qualche goccia di olio essenziale in una crema neutra e applicarla dal basso verso l’alto, dai piedi alle anche, preferibilmente al mattino.

Olio essenziale di Cipresso

Può essere usato efficacemente anche in caso di cellulite e per il drenaggio linfatico, sempre in miscele da applicare sul corpo con un olio vettore.

Un uso meno noto è la capacità dell’olio essenziale di Cipresso di calmare la tosse, e a questo scopo si può diffondere nell’ambiente con un diffusore (non prenderlo per bocca!).

Ha anche proprietà emmenagoghe e simil-estrogeniche e quindi è sconsigliato alle donne in gravidanza o con problemi correlati al sistema ormonale.

L’olio essenziale di Anice Stellato, la Stella del Respiro e della Digestione

L’olio essenziale di Anice stellato è uno dei miei preferiti, perchè ha un profumo ricco di sfumature, dal dolce al pungente. L’essenza è piuttosto intensa e quindi il suo uso in genere è in forte diluizione. Questa spezia così bella (l’immagine della stella con quei piccoli pallini al suo interno è veramente meravigliosa) porta da sempre beneficio a diversi livelli, e può essere usata appunto sia come spezia che come olio essenziale.

All’olio essenziale vengono riconosciute qualità antispasmodiche (particolarmente utili in caso di gonfiore di pancia, o quando ci sono altre forme di spasmi), toniche (ecco una spezia da diffusione nell’ambiente, se vogliamo renderlo “vivace”), e simil-estrogeniche.

Annusiamo l’olio essenziale su una cartina olfattiva, in modo da poterne percepire l’odore in tutte le sue sfumature. La prima cosa che accade è l’ampliarsi del respiro, e la percezione quasi simultanea sia del suo aspetto pungente che del suo aspetto dolce. Può ricordare l’Anice ma in realtà questa spezia non ha diretta correlazione con l’altra.

Una ricetta da diffusione nell’ambiente:

3 gocce di olio essenziale di Anice Stellato

5 gocce di olio essenziale di Arancio dolce

5 gocce di olio essenziale di Pompelmo

Qui abbiamo una sinergia per la pulizia ambientale, per sentirsi bene a casa o in studio, in ufficio, o in ambienti nei quali possa esserci bisogno di luce, energia e tonicità. In particolare la presenza dell’Anice stellato darà una sensazione di respiro e di stimolo, che verrà arrotondata dalla presenza dei due agrumi.

Per una miscela che regali un respiro profondo, proviamo a unire:

3 gocce di olio essenziale di Anice Stellato

5 gocce di olio essenziale di Abete balsamico

5 gocce di olio essenziale di Mandarino

ottenendo in questo modo una sinergia respiratoria piuttosto intensa, che può essere smorzata aumentando la quantità di olio essenziale di Mandarino e riducendo la presenza delle altre due essenze.

Olio essenziale di anice stellato

La “pungenza” dell’olio essenziale di Anice stellato può essere utile anche per creare degli oli da provare in caso di reumatismi, versando un paio di gocce di essenza in un cucchiaio di olio di Iperico, e ungendo la parte. Si combina anche molto bene olfattivamente e come proprietà con molte altre spezie, quali Cannella, Pepe, Vaniglia…

Attenzione: questa bella spezia, soprattutto nel suo olio essenziale, avendo proprietà simil-estrogeniche, non è indicata in gravidanza o in persone che hanno dei problemi ormonali e correlati.

 

Corso su PsicoAromaterapia e fiori di Bach a Milano domenica 21 settembre 2014

In questi anni di mia ricerca personale nel campo degli oli essenziali ho verificato che il loro utilizzo sviluppa nelle persone alcune facoltà e qualità, grazie alle sostanze utilizzate (gli oli essenziali) e al relazionarsi ad essi. Da questa esperienza è nato il mio metodo “Scents and Consciousness” che utilizzeremo in questo Corso di Aromaterapia psicologica e Sinergie con i fiori di Bach  per comprendere più a fondo quali benefici possano darci i Fiori di Bach uniti agli Oli essenziali.

Il termine Psicoaromaterapia indica (in tutto il mondo) l’uso degli oli essenziali per gli stati emozionali e per il benessere, ed è quindi quella parte dell’Aromaterapia che si dedica allo studio dell’influenza delle essenze sul benessere e l’umore da un punto di vista olistico e spirituale.

Il Corso si svolge a Milano, in Corso Magenta 12, presso gli Officinali di Montauto, dalle 10 alle 17.30.

 

Corso su Psicoaromaterapia e fiori di Bach

Obiettivo del Corso: entrare in contatto con gli Oli essenziali da un punto di vista psicologico e sottile, e iniziare a metterli in relazione con la floriterapia di Bach. Comprendere i principi spirituali e olistici alla base dell’uso dei fiori di Bach e come unirli agli Oli essenziali in Sinergie mirate. Il corso è sia teorico che pratico, con esercizi di interiorizzazione, meditazione e percezione.

Vediamo il programma:

MATTINO

Il messaggio di Edward Bach e i principi olistici alla base dell’uso sottile dei fiori e delle essenze;

Aromaterapia e stati di coscienza, usare gli oli essenziali da un punto di vista psico-fisico;

Analisi olfattiva di alcuni oli essenziali particolarmente attivi sul piano psicologico per gli stati emozionali: paura, rabbia, ansia, stress, ecc.;

Analisi dei singoli stati emozionali e paralleli in Aromaterapia e Floriterapia;

Fiori di Bach e Oli essenziali, come creare delle Sinergie effettive.

*

POMERIGGIO

Esercizi di percezione e risonanza con le essenze e i fiori;

analisi di alcuni fiori di Bach e paralleli con gli Oli essenziali;

valutazione visiva e olfattiva di alcune essenze, e verifica delle segnature simboliche per interpretare il “messaggio” della pianta;

esercizi di gruppo per la comprensione e sintonizzazione con le proprietà degli Oli essenziali in chiave PsicoAromaterapica.

***

Corso di Aromaterapia e Profumeria botanica

Il corso è condotto dalla dott.ssa Elena Cobez.

La dott.ssa Elena Cobez, laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano, docente per più di dieci anni di Massaggio Ayurvedico e Aromaterapia, ha ideato il metodo “Healing through Scents and Consciousness” per l’apprendimento dell’Aromaterapia e lo sviluppo di Creatività e Consapevolezza attraverso l’Educazione olfattiva. Tiene Corsi di Aromaterapia e Profumeria botanica in diverse sedi in Italia e cura la supervisione di operatori olistici.

*

Il costo del corso è 130 eu fatturate, e include il pasto del pranzo, attestato con monte ore, dispensina in pdf. Il corso è a numero chiuso e si svolge dalle 10 alle 17.30 gli Officinali di Montauto, in Corso Magenta 12.

Per l’iscrizione puoi scrivermi tramite il blog, via mail o telefonarmi al cell.3384445212. A presto!

Corso su Aromaterapia e Ben – Essere a Bedonia (Parma) dal 5 al 7 settembre 2014

Corso su Aromaterapia a Bedonia Parma

 

Un intenso programma di 3 giorni – 2 notti per scoprire i benefici dell’Aromaterapia, vivere un percorso personale di studio e di esperienza attraverso gli oli essenziali, la meditazione e la creatività.

Luogo del corso è Bedonia, in Val di Taro, presso il Seminario Arcivescovile che completamente ristrutturato, ospita formazioni e seminari. Bedonia dista 74 km da Parma, 80 km da La Spezia, 180 km da Milano, 45 km da Chiavari, 155 km da Bologna e 150 km da Firenze.

OBIETTIVO DEL CORSO: vivere gli Oli essenziali e comprenderli a 360 gradi, studiandone applicazione fisica, emozionale e sottile. Il corso avrà sia una parte teorica che una parte pratica, e sarà costellato di momenti esperienziali in aula e nella Natura. L’apprendimento avverrà tramite esperienza individuale e di gruppo, e l’intero percorso è inteso come un momento di crescita personale dei partecipanti.

Corso di Aromaterapia a Bedonia Parma

PROGRAMMA DEL CORSO:

1° GIORNO ore 15-18.30 e alla sera 20.30-21.30: arrivo a Bedonia, sistemazione a scelta dei partecipanti. Ore 15.00 apertura dei lavori: presentazione del relatore e dei partecipanti, descrizione delle potenzialità dell’Aromaterapia e di come applicarla a livello personale e ambientale nella gestione di emozioni, stress, e benessere. Olfazione e valutazione delle essenze. Esercizi di creatività e consapevolezza nella Natura.

2° GIORNO ore 9.30-12.30; ore 15.30-18.30 e alla sera 20.30-21,30: Passeggiata naturalistica e contatto con l’ambiente naturale, esercizi di percezione nella Natura. Pranzo libero. Pomeriggio: esercizi olfattivi in aula e sperimentazione di sinergie aromatiche per gli aspetti emozionali. Esercizi individuali e di gruppo di olfazione, percezione, e comunicazione attraverso le essenze. Alla sera, momento di riflessione sulle esperienze fatte e condivisione.

3° GIORNO ore 9.30-12.30: esercizi all’aperto di meditazione, ascolto e percezione, propedeutici ad uno sviluppo dell’olfatto e della percezione olfattiva da una prospettiva interiore. Condivisione delle esperienze acquisite nei giorni precedenti, valutazione dei test eseguiti e delle sinergie create; elenco fornitori di essenze e materie prime, bibliografia. Saluti e chiusura lavori.

Il corso sarà sia teorico che pratico, con un accento sulla pratica e l’esperienza come strumento di apprendimento. I partecipanti avranno la possibilità di fare esperienza olfattiva delle essenze, e il percorso sarà basato sia su approfondimenti teorici sull’olfattoterapia sia su sperimentazioni pratiche personali e di gruppo. Lo studio dell’Aromaterapia è inteso come educazione olfattiva e sviluppo delle capacità sensibili dei partecipanti, con comprensione degli usi olistici delle essenze.

Corso su Aromaterapia e Benessere a Bedonia

 

*

Aromaterapia e Lavanda

Il corso è condotto dalla dott.ssa Elena Cobez.

La dott.ssa Elena Cobez, laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano, docente per più di dieci anni di Massaggio Ayurvedico e Aromaterapia, ha ideato il metodo “Healing through Scents and Consciousness” per l’apprendimento dell’Aromaterapia e lo sviluppo di Creatività e Consapevolezza attraverso l’Educazione olfattiva. Tiene Corsi di Aromaterapia e Profumeria botanica in diverse sedi in Italia e cura la supervisione di operatori olistici.

***

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

il costo del Corso è 220 euro fatturati, ed include la partecipazione al corso, l’attestato di partecipazione, tutti i materiali olfattivi messi a disposizione dallo Studio.

I pernottamenti sono lasciati liberi, così come i pasti: è possibile soggiornare al Seminario Vescovile di Bedonia (0525-824420 o 0525-824621), che sarà anche luogo del corso.

Bedonia dista 74 km da Parma, 80 km da La Spezia, 180 km da Milano, 45 km da Chiavari, 155 km da Bologna e 150 km da Firenze.

Per i dettagli su pernottamento e versamento dell’acconto per aderire puoi contattarmi dal blog, via mail o al cell.338 4445212.