Category Archives: Olio essenziale di Coriandolo

Aromaterapia e Ricette di Oli essenziali per il Natale

Eccoci in avvicinamento al Natale…e a un periodo di feste (a breve poi il Capodanno) che possiamo accompagnare con gli Oli essenziali, con buoni profumi naturali – autentici – che danno un colore speciale alle nostre giornate, e magari proprio alla giornata del Natale o del Capodanno.

La prima cosa che mi sento di consigliarti, è di usare un diffusore a ultrasuoni: in genere la diffusione nell’ambiente dell’Olio essenziale è più uniforme, e dura più a lungo. Inoltre olfattivamente l’odore è meglio preservato, e potrai apprezzarne tutta la bellezza.

Mentre scrivo, ho qui accanto a me la mia valigetta di Oli essenziali, e sento i loro effluvi raggiungermi…vediamo di comporre qualche sinergia olfattiva da utilizzare in questo periodo.

Ricetta aromatica per il Natale da diffondere nell’ambiente:

7 gocce di Olio essenziale di Arancio amaro

5 gocce di Olio essenziale di Cannella Cassia

3 gocce di Olio essenziale di Balsamo del Perù

 

Aromaterapia e Ricette per Natale

Photo Wikimedia Commons

La quantità di gocce in realtà dipende dalla grandezza del luogo in cui diffondi le essenze, e anche dalla potenza del tuo diffusore: quindi eventualmente modifica le dosi secondo il tuo sentire.

Altra ricetta aromatica per il Natale da diffondere nell’ambiente:

7 gocce di Olio essenziale di Bergamotto

5 gocce di Olio essenziale di Abete rosso

3 gocce di Olio essenziale di Cardamomo

Queste sono sinergie molto piacevoli…

Recentemente mi è stata chiesta una ricetta aromatica per “pulire l’aria” e purificarla. Questa è una ricetta possibile:

5 gocce di Olio essenziale di Ginepro

5 gocce di Olio essenziale di Pino Silvestre

8 gocce di Olio essenziale di Limone

(ricettina invernale e molto interessante!).

In questo momento dell’anno le sinergie ambientali sono particolarmente interessanti: stiamo di più al chiuso, ed è bello attraverso le essenze creare un ambiente speciale in casa, o potendo anche in ufficio, o nel tuo studio.

Se usi qualche sinergia speciale scrivi un commento! E a presto per nuovi spunti aromatici.

Oli essenziali e Sistema immunitario…rinforzare l’organismo con l’Aromaterapia/Prima parte

Uno dei campi nei quali gli oli essenziali sono particolarmente efficaci è l’aumento delle difese immunitarie e la capacità di neutralizzare virus e batteri. Ci sono infiniti studi e ricerche scientifiche su questi argomenti, e oggi parliamo di tre oli essenziali che possono aiutarci in questo senso.

Personalmente trovo l’Aromaterapia utilissima per la prevenzione. Quando vado in autobus, in treno, in metropolitana e mi ritrovo in mezzo a persone che starnutiscono, tossiscono, e chi più ne ha più ne metta, vorrei tirare fuori il pacchetto dei fazzoletti di carta e dare a tutti una goccia di un olio essenziale da annusare…

Il mio primo olio essenziale per proteggersi e migliorare la nostra risposta immunitaria è l’Eucalipto radiata. Questo olio essenziale, meno impattante dell’Eucalipto Globulus (il più diffuso), se ne versi una goccia su un fazzoletto di carta e ogni tanto te la annusi quando sei in giro, potrebbe migliorare notevolmente la tua resistenza a raffreddori e influenze varie. Ottimo anche da diffondere a casa, dove potrai mettere nel tuo diffusore per esempio 5 gocce di olio essenziale di Eucalipto Radiata, 5 gocce di olio essenziale di Limone, e magari 5 gocce di olio essenziale di Pompelmo. Mix gradevole, attivante, ricostituente e sicuramente antibatterico e antivirale. Se ti piace, puoi farne anche uno spray per le mani (io lo faccio spesso, anche per i viaggi).

Olio essenziale di Eucalipto e Sistema immunitarioKoala che mangia foglie di Eucalipto, foto  Arnaud Gaillard

Per uno spray per le mani, puoi usare della vodka, nella quale metterai gli oli essenziali. In 50 ml di vodka metti 5 gocce di olio essenziale di Eucalipto Radiata, 5 gocce di olio essenziale di Limone, e 5 gocce di olio essenziale di Pompelmo. A quel punto spruzzati il tutto sulle mani, al bisogno. Se ti sembra troppo alcolico, puoi aggiungere un pò di acqua distillata al preparato.

Il secondo olio essenziale che mi convince molto :-) è il Ravintsara (Cinnamonum camphora cineolo). Questa meraviglia della natura, che è originaria del Madagascar, è una vera potenza. Oltre a stimolare il sistema immunitario, è antivirale e antibatterico.

Puoi usarlo nel diffusore, o farne uno spray. Il suo odore è piacevole, ricorda l’Eucalipto, ed è utilissimo in periodi di influenze e raffreddori.

Un olio essenziale che anche mi piace molto e che uso è il Coriandolo, del quale ho già scritto.

Come alternativa abbiamo anche un’altra essenza piacevole, che è il Legno di Rosa. Questo olio essenziale proviene da un albero del Brasile che è stato decimato a causa della sua raccolta indiscriminata, quindi ad oggi possiamo usare un “sostituto”, che è il Legno di Ho. Questo olio essenziale è piacevole in diffusione nell’ambiente, e va bene nei periodi nei quali abbiamo bisogno di un supporto per il nostro sistema immunitario. Puoi farne anche dei pediluvi per esempio, mettendo 2-3 gocce di olio essenziale di Legno di Ho in un poco di sale grosso, che poi verserai nell’acqua calda.

Ci sono molti altri oli essenziali utili a rinforzarci e aiutarci; vedremo in un prossimo articolo quali piante mediterranee e quali spezie sono adatte a questo scopo.

Attenzione: questi oli essenziali sono molto attivi, e va prestata particolare attenzione ai bambini piccoli, donne in gravidanza e anziani. L’uso in diffusione nell’ambiente in genere non dà problemi, ma in situazioni particolari come queste, è meglio usare gli oli essenziali con parsimonia. Eucalipto e Ravintsara sono sconsigliati a chi ha problemi di asma.

Potresti essere interessato anche a:

Respiro Libero e Mente Serena con oli essenziali di Abeti e Pini

Lo Zenzero e le sue applicazioni

Il Coriandolo di Carnevale…uso del Coriandrum Sativum in Aromaterapia e Ayurveda

Il Coriandolo, seme di una simpatica piantina profumata, è da sempre conosciuto in Ayurveda per le sue benefiche proprietà. Si distilla dal Coriandolo anche un olio essenziale dall’odore che ricorda il limone, o la citronella…ed è proprio lui, il Coriandolo, che pare abbia ispirato i coriandoli che usiamo a Carnevale!

Olio essenziale di Coriandolo in Aromaterapia

Questa spezia (qui sopra in una delle immagini di Koehler) ha radici antichissime, e se ne ritrovano tracce sia in Egitto, che in Grecia, ed è citato nella Bibbia, nei testi dell’Esodo e dei Numeri.

In Ayurveda è considerato pungente e amaro, e ha effetto raffreddante. Viene utilizzato spesso per le sue proprietà carminative e diuretiche.

L’uso del Coriandolo in infuso è utile alle persone con problemi digestivi.

L’olio essenziale estratto dai semi ha tante proprietà, tra le quali:

– tonico e stimolante;

– euforizzante;

– battericida;

– antalgico;

e quindi può essere un valido aiuto, diluito in un olio vegetale, per delle applicazioni locali in caso di:

– artrosi;

-debolezza digestiva, flatulenza;

– stanchezza, esaurimento nervoso, senso di fatica.

Esiste anche la distillazione delle foglie di Coriandolo, che contenendo diverse componenti chimiche, di fatto ha proprietà diverse, è cioè un sedativo e antinfiammatorio. Questa distillazione è rara da trovare, quindi quando compri l’olio essenziale di Coriandolo, sarà sempre quello dei semi.

Il suo profilo olfattivo è variegato, con note dolci, speziate, una parte che ricorda il limone verde, uno sfondo amaro e un “arrotondamento” dolce che mitiga questa potenza amarognola di fondo.

Le sue proprietà stimolanti per il sistema nervoso lo rendono adatto in piccole dosi anche nei massaggi, e negli automassaggi per esempio del piede al mattino, per iniziare con vigore la giornata.

Attenzione all’odore molto intenso, va dosato attentamente!

Il Coriandolo entra a far parte del curry in cucina, e ci sono centinaia di ricette orientali e mediorientali che lo contengono.

Un libro ispirato a questa bella spezia è “La città che profuma di coriandolo e cannella”, scritto da Marie Fadel e Rafik Schami, edito da Garzanti.

Aromaterapia, Coriandolo e Cannella

 

Buona lettura…e buon Carnevale con un Coriandolo tutto speciale…quello Aromatico!

 

 

Oli essenziali che stimolano il rinnovamento: idee per essere ogni giorno Nuovi

Il tema del rinnovamento mi sta particolarmente caro in questo momento: un pò è il periodo dell’anno che lo richiama, un pò sento che siamo in un’epoca nella quale rinfrescarsi, rinnovarsi, ampliare i propri orizzonti è fondamentale.

Il primo step per avviare un rinnovamento qual è? FARE SPAZIO. Lasciar andare ciò che non ci serve pià, in tutti i sensi; poi possiamo sviluppare CHIAREZZA e acquisire NUOVI ELEMENTI che siano maggiormente in sintonia con quanto desideriamo davvero.

E dunque facciamo spazio, cambiando anche la qualità sottile e vibrazionale del nostro ambiente con gli oli essenziali. Ma che oli essenziali posso usare per pulire il mio spazio esterno ed interno?

Io credo che uno degli oli essenziali tra i più interessanti in questo senso sia la Menta. Qualsiasi tipo di menta, forse in particolare la Menta Arvensis. La uso sempre quando voglio fare pulizia in tutti i sensi, quando voglio veramente pulire l’ambiente in cui sono e innescare un vero e proprio movimento di rinnovamento.

La Menta pulisce, rischiara, rende più lucidi; lascia un odore gradevole nei luoghi e garantisce una pulizia a tutti i livelli.

Olio essenziale di menta e aromaterapia per la pulizia degli ambientiCreative Commons License zenera via Compfight

La Menta può aiutarci a trovare l’energia per rinnovarci, per essere più lucidi sia con noi stessi che chiari nei rapporti con gli altri. La Menta spesso porta grande chiarezza, ed è una sostanza veloce…quindi non aspettarti un approccio tanto soft, questa è una specie di aereo pronto in partenza per definire chi sei e ciò che sei…

Se ami un approccio un pochino più dolce puoi utilizzare il Limone. Questo olio essenziale è piacevole, gradevole, fruttato come solo gli Agrumi possono essere. Accompagna l’idea di pulizia con quella di gusto, ed è meno “tagliente” della Menta. Il Limone dona una senso di fiducia, di “take it easy” che è arricchito da un senso di pienezza che personalmente spesso ritrovo negli agrumi. Meno determinato forse della Menta, ma sicuramente fresco e chiaro, questo olio essenziale va bene per te se vuoi rinnovarti mantenendo un senso di gioiosità e fiducia.

Olio essenziale di Coriandolo e Aromaterapia per il rinnovamento Craig Marren via Compfight

Un buon olio essenziale per rinnovarsi secondo me è anche il Coriandolo. Con la sua nota agrumata e la sua componente speziata inconfondibile, ci porta verso nuovi lidi con spensieratezza e creatività. E’ un olio essenziale adatto alle persone creative che sono orientate a creare qualcosa di nuovo e personale. La sua energia porta verso una nuova espressione di sè.

Non possiamo poi dimenticare gli oli essenziali di Abeti e Pini: sono tanti, tantissimi e puoi utilizzarsi per rendere lo spazio intorno a te e dentro di te sempre più ampio. Restituiscono un senso di pienezza. forza e energia che dona fiducia e stimolo a procedere con un nuovo senso di sè.

L’energia di questi alberi è stabile e duratura, e insegnano a creare dei cambiamenti che siano densi di significato, con radici solide. Questi oli essenziali vanno bene per te se hai bisogno di un cambiamento e rinnovamento che ti permetta di ripartire dalle radici, crescendo stavolta su basi stabili e condivise con persone che ti sostengono e ti stimano.

Tutti questi oli essenziali possono essere anche uniti tra loro, e puoi creare una sinergia che sia adatta a te. Non sono gli unici a poter essere utilizzati, ma sicuramente sono tra gli oli essenziali più indicati per un Rinnovamento che sia interiore…e che si rifletta negli spazi e nelle persone che abbiamo intorno a noi. Buon Nuovo Inizio!