Tag Archives: prodotti ayurvedici

Nutrire la pelle e il corpo: gli oli vegetali

Esploriamo insieme questo mondo, che fa parte per me dell’Aromaterapia, in quanto gli oli vegetali sono veicoli importanti degli oli essenziali, sia se li usiamo in unguenti e creme, sia se prepariamo un olio da applicare sul viso o sul corpo, e usare così un semplice “cosmetico naturale”.

 Oli vegetali come cibo per la pelle e il corpo Andreas Levers via Compfight

Il mondo degli oli vegetali è veramente ampio, e siamo stati abituati a pensarli divisi in due categorie nette, gli oli che si mangiano e gli oli che si usano per la pelle. Questo punto di vista va secondo me superato (come tra l’altro insegnano tutte le medicine antiche, come l’Ayurveda) e dobbiamo imparare di nuovo a guardare agli oli come Cibo e Nutrimento sia per il nostro corpo per via interna, sia per via esterna.

Ogni tradizione antica ha avuto un suo olio preferito; da noi nel mediterraneo l’olio vegetale per eccellenza è stato l’olio di oliva; mentre per esempio per l’Ayurveda, la medicina indiana antica, l’olio preferito è il sesamo. Così per altre culture, per esempio quella egizia, altri oli erano importanti; per esempio quello di ricino.

Oggi disponiamo di molte conoscenze in merito ai più diversi oli vegetali, ma forse sappiamo poco del perchè siano così importanti. La prima cosa da comprendere, è che applicare dell’olio sulla nostra pelle equivale a darle del nutrimento; e che quindi fare “cosmesi naturale” significa di fatto vedere la cura della Bellezza come Nutrimento. Questo è il mio orientamento, ed è un orientamento che mi è stato confermato dai tanti risultati conseguiti in questi anni, per la mia pelle, e per quella dei miei amici e allievi 🙂

prodotti ayurvedici e oli ayurvedici

La cosmesi naturale con gli oli vegetali è una Nutrizione che esalta le capacità naturali della pelle di essere elastica, idratata, e resistente.

Gli acidi grassi essenziali, omega 3, 6, 9, contenuti negli oli vegetali, aiutano le membrane delle cellule della pelle a strutturarsi, rendendola più tonica. Le vitamine contenute negli oli aiutano la pelle a rigenerarsi, e agiscono in sinergia con gli acidi grassi essenziali salvaguardandola e nutrendola.

Una vera “oleazione” del corpo può essere fatta sia per via interna che per via esterna: per via interna, mangiando gli oli vegetali utilizzandoli come condimento, per esempio di insalate e verdure; per via esterna, utilizzando gli oli come rimedi di bellezza, o creando unguenti e creme adatti alla propria pelle e alle proprie necessità. Ovviamente, per chi ama farsi coccolare, è possibile anche ricevere un bel massaggio! E ricordiamoci anche l’importanza di questi oli per i bimbi, e nel massaggio infantile.

Secondo me tra gli oli vegetali più interessanti per la cura della pelle ci sono:

– olio di mandorle dolci;

– olio di jojoba;

– olio di rosa mosqueta;

– olio di noccioli d’albicocca.

Per la cura dei capelli:

– olio di jojoba;

– olio di argan;

– olio di noccioli d’albicocca,

– olio di avocado.

Questa scelta è puramente a scopo esemplificativo, in realtà tutti gli oli vegetali sono utilizzabili sul corpo con buoni risultati, a seconda delle loro componenti.

Nel nostro corpo ci sono delle molecole chiamate “prostaglandine”. In massima sintesi, alcune di esse sono benefiche, mentre altre stimolano i processi infiammatori. La combinazione degli omega 3,6,9 con una buona dieta stimola la produzione di prostaglandine “buone” e inibisce la formazione di quelle “cattive”.

L’uso nell’alimentazione degli oli vegetali quindi ha un senso ampio, non solo relativo alla pelle ma al buon funzionamento dell’intero corpo.

Vedremo in articoli successivi maggiori dettagli sull’uso degli oli vegetali…a presto!

Potresti essere interessato anche a:

I tanti usi dell’olio essenziale di Limone

L’uso dell’oleolito di Calendula

L’uso dell’oleolito di Iperico per il corpo e nel massaggio

Come fare un oleolito

 

Corso online di Aromaterapia, Autoproduzione di unguenti e fiori di Bach

Studiare online oggi è possibile, e ho deciso di dare la possibilità di studiare con me Aromaterapia alle persone interessate che non riescono a raggiungermi ai corsi di Milano e Trieste.

Il corso online è composto da 12 lezioni, audioregistrate, che costituiscono un corso esaustivo di Aromaterapia. Il corso ha un taglio innovativo, in quanto insegna anche la creazione degli unguenti, e unisce l’uso degli oli essenziali ad alcuni fiori di Bach, con interessanti sinergie.

Questo corso unisce la teoria alla pratica; in tanti anni di insegnamento dell’Aromaterapia mi sono resa conto che è importante poter applicare quello che impariamo sugli oli essenziali alla nostra vita di ogni giorno, e quindi questo corso ha come obiettivo di darti informazioni utili, efficaci e pratiche per la tua cura e la tua bellezza.

Corso online di Aromaterapia, Autoproduzione di unguenti e fiori di Bach

Imparerai:

– quali sono gli oli essenziali piu’ importanti per la cura del viso e del corpo di adulti e bambini;

2- come puoi diversificare l’uso degli oli essenziali a seconda del tuo tipo di pelle e della tua costituzione (anche secondo l’Ayurveda);

3- come preparare delle ricette adatte a cio’ di cui hai bisogno ora, e a variare la composizione se vuoi creare delle ricette per il tuo bimbo;

4- quali fiori di Bach sono sinergici agli oli essenziali nell’uso sul corpo e per la bellezza;

5- riceverai tante ricette Mediterranee e Ayurvediche da fare a casa e da provare subito;

6- con queste ricette potrai nutrire la tua pelle, il tuo corpo e imparare ad aver cura di questi aspetti con rimedi completamente naturali.

7- se sei un massaggiatore, un OPERATORE AYURVEDICO, un riflessologo, un naturopata riceverai tante informazioni da utilizzare nel tuo lavoro, quando tratti i tuoi clienti.

Il corso è frutto di una vera esperienza sul campo e della collaborazione con i miei allievi. Sentirai le registrazioni audio che potrai scaricare, e avrai un tutoraggio individuale, che avverrà via mail ma se ne avrai bisogno anche via Skype o telefono.

Il mio personale obiettivo con questo corso è di darti una base importante di studio di Aromaterapia; tutto questo unito a ricette pratiche, formule per la creazione degli unguenti, e la sinergia degli oli essenziali con i fiori di Bach.

Alcune testimonianze sul corso:

Ho partecipato al corso online di aromaterapia di Elena e come ogni cosa che propone lei è stato un corso stupendo. Lavoro nel campo informatico da molti anni, e spesso sono ancora scettica su scelte di corsi online, invece grazie a questo corso mi devo ricredere, perché è un ottima scelta, a casa propria senza problemi di logistica, di mezzi di trasporto, di scioperi etc. E nel contempo una facilità estrema nel comunicare con Elena, nel fare domande che durante i corsi in aula per chi è un po timido sarebbero difficili. Abbiamo imparato moltissime cose, oltre a farci conoscere un certo numero di o.e. ed il loro utilizzo, Elena ci ha insegnato come autoprodurci, creme, unguenti e oleoliti; per chi si occupa come me di massaggio ayurvedico (oltre che di informatica) è una gran fortuna potersi produrre cose in casa da soli. Inoltre il materiale preparato da Elena, ( in media 25 slide a lezione) è una “bibbia” da tenere con cura, da riguardare in caso di dubbi e incertezze o solo da sfogliare per farsi venire qualche buona idea per la produzione di prodotti naturali.Che dire……se avete poco tempo, se non volete dipendere dai mezzi pubblici, se amate l’aromaterapia ….iscrivetevi al prossimo corso online….sarà un bellissima avventura!”

“Grazie per l’attestato. Sto continuando con le lezioni e una volta che ho finito ti faccio sapere. Riguardo le lezioni che ho seguito finora, mi sono piaciute, ho imparato molto. Ti abbraccio!”

“Cara Elena, volevo ringraziarti per il bellissimo corso e per la gentilezza, la disponibilità e la simpatia che hai sempre dimostrato. E’ stata proprio una bella esperienza. Un abbraccio.”

La rosa in aromaterapia...l'acqua di rose

 Il corso consiste di:

– 12 lezioni audioregistrate di circa un’ora – un’ora e mezza, inviate a cadenza settimanale, suddivise in lezioni di base e lezioni di approfondimento;

– 8 dispense per un totale di circa 200 diapositive in formato PDF;

– tutoraggio via mail, Facebook ed eventualmente via Skype;

– sconto del 15% su oli essenziali di qualità da acquistare online presso un’azienda internazionale qualificata in Aromaterapia.

IL PROGRAMMA in sintesi

Breve storia dell’uso degli oli essenziali per la bellezza e il benessere
Rendimento ed estrazione degli oli essenziali

Proprieta’ degli oli essenziali e studio di alcuni oli essenziali:
Oli essenziali Antiinfettivi e immunostimolanti
Oli essenziali Antiinfiammatori
Oli essenziali Antiallergici
Oli essenziali Neurotropi
Oli essenziali Circolatori
Oli essenziali Dermatologici
Oli essenziali Digestivi

Gli oli essenziali per l’infanzia

Altre proprieta’
Dermocausticita’, fototossicita’.
Oli essenziali da evitare in gravidanza.

SINERGIA degli oli essenziali con ALCUNI FIORI DI BACH.
I supporti per le preparazioni casalinghe
La pelle, luogo di memoria e assorbimento

AUTOPRODUZIONE:
oleoliti
unguenti
profumi
ghee
ghee medicato
sinergie utili

l’uso degli oli essenziali per i bambini, unguenti, pomate ecc.

Miscele di oli essenziali e fiori di Bach:
drenanti/purificanti
rilassanti
contemplative
per il mattino
per la sera
specialita’ per la donna
specialita’ per l’uomo
oli essenziali rigeneranti e antirughe

Trattare diversi problemi quotidiani:
la cellulite
la bellezza dei capelli
le cicatrici
eczemi
traspirazione eccessiva
rughe
Trattamento di casi specifici ed esempi tematici. Creazione di formule su richiesta degli iscritti.

Se sei interessato a iscriverti, visita www.massaggiodiluce.org per tutte le informazioni, prezzi e le prossime date d’inizio. Ti aspetto per studiare insieme Aromaterapia e le sue interessanti applicazioni e sinergie!

 

Gli unguenti e creme profumate dell’antichità: a scuola da Ovidio (43 a.C. – 17 d.C.)

“Prima sit in vobis morum tutela, puellae:
ingenio facies conciliante placet.”
“Per prima cosa, o donne, curate il vostro carattere: se
l’indole è gradevole piace anche l’aspetto.”
 

Così Ovidio parla agli inizi del suo testo più conosciuto per la cura della bellezza, il Medicamina Faciei Femineae, che ci permette di sbirciare un pò nei rimedi di bellezza dell’antichità. Scopriamo così l’uso di alcuni composti che oggi sembrano un pò strani, ma che modificati un pò, possono ancora essere interessanti. Ovidio parla in particolare di alcuni composti da spalmare sulla pelle del viso.

Unguenti e creme profumate dell'antichità, Ovidio Ewan Bellamy foto

Vediamone uno (le seguenti ricette sono degli adattamenti):

* prendi dell’orzo e delle fave (meglio ridotti in polvere), mischia il tutto con le uova, finchè viene una mistura amalgamata; fai seccare questa mistura e poi polverizzala (Ovidio dice “fallo macinare con la mola da un’asina lenta”).

Una volta ottenuta la polvere, setacciala, e uniscila al miele per ottenere un composto da usare come maschera per il viso.

Un’altra ricettina che Ovidio consiglia è questa:

* fai una mistura di finocchi, mirra e petali secchi di rosa; aggiungi incenso. Unisci il tutto a dell’acqua nella quale è stato lasciato macerare dell’orzo.

E’ interessante notare l’uso delle resine, in forma di polvere, e la rosa, da sempre amica della bellezza femminile. Oggi noi potremmo tradurre questa formula utilizzando al posto delle resine l’olio essenziale delle resine stesse, quindi olio essenziale di incenso e olio essenziale di mirra.

E’ da notare anche l’uso dell’orzo e dei legumi: l’orzo, con le sue proprietà antinfiammatorie, è utilizzato non solo nella nostra tradizione ma per esempio anche in quella ayurvedica come antipitta (e anche antikapha); e i legumi, tra i quali forse i ceci sono più conosciuti come rimedio cosmetico, per la cura della pelle come emollienti.

Questi composti così particolari erano di fatto per i romani quello che per noi oggi sono le creme; e vi era un largo uso anche di composti con oli vegetali, sia per la cura della pelle che per la profumeria. Anche i profumi dell’antichità non erano come quelli che abbiamo noi oggi; la loro base era l’olio vegetale, in genere olio di olive acerbe, o olio di sesamo, o di mandorle dolci.

Papaver rhoeas usi nei cosmetici antichi

Nella parte finale del testo troviamo questa indicazione:

“Vidi quae gelida madefacta papavera lympha
contereret, teneris illineretque genis”
 “Ho visto una donna che pestava, e applicava sulle tenere guance,
papaveri fatti macerare nell’acqua fredda”

che ci riporta agli usi tradizionali del Papaver rhoeas; questo bel fiore è rinfrescante e mucillaginoso, e probabilmente la donna che vide Ovidio stava usando una sua macerazione a freddo come emolliente e antinfiammatorio per il viso. Da provare 🙂 !

Potresti essere interessato anche a: